Smooth Collie

Smooth Collie
Smooth Collie in campagna

Esemplare di Smooth Collie

Dati generali
Etimologia Nome di origine britannica che significa “Collie a pelo liscio”
Genitori Probabile autoctono inglese
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da pastore, cane da compagnia
Taglia Media

Lo Smooth Collie è un amico a quattro zampe che proviene dalla Gran Bretagna. La sua principale mansione è quella di occuparsi del bestiame, ma è anche un ottimo cane da compagnia e un valevole supporto nelle operazioni di ricerca e salvataggio.

È molto sportivo, un vero atleta. Facile da educare grazie al suo temperamento socievole. Riesce a instaurare un legame molto forte con chi considera famiglia e si adatta ai più disparati stili di vita.

Scheda informativa del Smooth Collie
Anallergico No
Per bambini Può essere per loro un compagno paziente e giocherellone
Per anziani Adatto a loro a patto che siano mediamente attivi
Con altri cani Molto socievole anche con i suoi simili, ma è comunque bene mantenere allenata la sua socialità
Con gatti Tanto socievole da andare molto d’accordo anche con loro
Rumoroso Può abbaiare molto
Sport Esercizi all’aperto, agility dog

Origini storiche della razza

Conosciuto anche come Pastore scozzese a pelo raso, viene avvistato in Inghilterra e in Scozia verso la fine del XIX secolo, documentazioni alla mano. È stato molto apprezzato anche dalla nobiltà: è stata la Regina Vittoria, infatti, a sottolineare la straordinaria bellezza di questa razza, nel 1860.

Proprio sotto il suo regno, nel 1881, il comitato del Collie Club (il primo club dedicato a questi esemplari) ha riconosciuto il primo standard di razza ufficiale. Secondo gli esperti si tratta di un incrocio tra un Barzoi (il Levriero russo), dal quale eredita l’eleganza e il portamento, e un Setter irlandese.

Prezzo

Il prezzo di uno Smooth Collie varia a seconda delle origini, dell’età e del sesso. Non essendo molto diffuso nel nostro Paese, non è di facile individuazione il costo di un cucciolo. Il consiglio comunque è quello di affidarsi ai centri riconosciuti, dall’Enci per quanto riguarda l’Italia, e contattare gli allevamenti inglesi.

Il costo mensile del sostentamento, al fine di provvedere a visite veterinarie, cibo ed eventuali accessori è di circa 40 euro.

Carattere

Si tratta di un amico a quattro zampe dal carattere vivace, che apprezza sia le attività sportive all’aperto che i lunghi pomeriggi accoccolato sul divano insieme a chi considera il ‘capo branco’: colui per il quale darebbe anche la vita. È un gran giocherellone e si diverte anche con i più piccoli.

È sempre in allerta e in movimento. Nonostante le apparenze è piuttosto equilibrato, solamente è uno attento ai dettagli. Se addestrato correttamente, può ottenere ottimi risultati nelle competizioni sportive.

Non ha alcun istinto alla caccia e, per fare amicizia con chi non conosce, deve essere sottoposto a una corretta socializzazione. Soffre molto la solitudine e necessita del contatto quasi continuo con i suoi cari, bipedi e quadrupedi che siano.

Addestramento

La sua indole non rende difficile la fase di socializzazione. In ogni caso è consigliabile cominciarla già dalle prime settimane di vita, per evitare che non si abitui mai alla mancanza del proprietario, anche per poche ore. Tutto questo, ovviamente, senza svilire il temperamento splendido di questo esemplare.

La sua curiosità è da sfruttare durante le sessioni di allenamento, così come l’attaccamento quasi morboso al padrone. Non bisogna mai dimenticare il clicker e il rinforzo positivo, per premiarlo quando porta a termine le richieste che gli vengono fatte.

Caratteristiche fisiche

La struttura fisica dello Smooth Collie è robusta ed elastica. La testa è a forma di cuneo con uno stop leggero. Lo sguardo è dolce, e capace di fare innamorare chiunque abbia la fortuna di incontrarlo, persino le regine: i libri di storia parlano chiaro.

Peso e altezza

Sono variabili che cambiano in base al sesso dell’esemplare che ci si trova di fronte. L’altezza, al garrese, va dai 51 centimetri ai 56 per le femmine; dai 56 ai 60 per i maschi.

Il peso invece si muove in un range che va dai 18 ai 25 chili, per gli esemplari di sesso femminile; dai 20 ai 29 per i maschi.

Zampe

Gli arti anteriori risultano essere dritti e muscolosi, con un’ossatura moderatamente grossa. L’avambraccio è notevolmente massiccio.

Gli arti posteriori sono muscolosi in corrispondenza delle cosce, longilinei e scattanti. I garretti sono bassi e forti. Le zampe sono ovali, i cuscinetti plantari spessi. Le spalle, invece, sono oblique e ben angolate.

L’andatura appare sciolta, preferibilmente lunga, leggera e senza sforzo (almeno apparentemente).

Corpo

Il tronco risulta essere appena più lungo rispetto all’altezza. Il dorso è piatto e solido, con la linea inferiore che rimonta leggermente all’altezza dei fianchi. Il torace è profondo e parecchio largo dietro le spalle. Le costole sono ben cerchiate.

Testa

La testa assomiglia a un cuneo ben smussato. Il cranio deve essere piatto.

Lo stop è leggero, quasi impercettibile. La parte anteriore del muso è ben arrotondata deve essere smussata, ma non squadrata. Il tartufo è nere a prescindere dal colore del mantello del cane.

La chiusura della mandibola è a forbice. Il collo appare muscoloso, forte, è piuttosto lungo e ben arcuato.

Le orecchie sono moderatamente grandi, più larghe alla base; non eccessivamente ravvicinate, né troppo distanziate. Quando il cane è a riposo le dirige all’indietro; in allerta, invece, le tiene in avanti o semierette.

Gli occhi sono mediamente grandi, a mandorla e leggermente obliqui. Sono marrone scuro, a eccezione degli esemplari con il manto blu-merle: in questo caso possono essere blu o screziati. Dallo sguardo traspare tutta l’intelligenza di cui è dotato.

Coda

La coda risulta essere lunga. L’ultima vertebra caudale deve essere almeno all’altezza dell’articolazione del garretto. Viene portata bassa quando il cane è tranquillo, ma leggermente arrotolata all’estremità. Può essere sollevata quando il cane è in azione, ma mai portata sopra il dorso.

Pelo

Il pelo è una delle caratteristiche dello Smooth Collie. Quello esterno appare corto, piatto e di tessitura ruvida; il sottopelo molto folto.

Colori

I colori ammessi sono il color zibellino (dal dorato chiaro al mogano), il tricolore (nero, focato e bianco) o il blu-merle (di preferenza chiaro).

Cuccioli

I cuccioli dimostrano sin dai primi mesi di vita di essere docili ma vivaci, quasi subito subiscono una sorta di imprinting con chi decide di prendersi cura di loro.

La curiosità e la voglia di giocare si sposano perfettamente con il temperamento dei bimbi. Se ben educati, possono stare in loro compagnia.

Salute

La vita media di uno Smooth Collie è di 13 anni. Si tratta di un amico a quattro zampe robusto e rustico, che si ammala monto raramente. Nonostante ciò, è soggetto ad alcune patologie.

Una fra tutte è la displasia dell’anca. In base alla gravità, il veterinario di fiducia – che conosce pregressi clinici e caratteristiche di razza – stabilirà se è opportuna una terapia farmacologica o se è meglio intervenire chirurgicamente.

Può presentare deficit visivi o la mutazione genetica del MDR1. Inoltre è frequente che soffra di otiti.

Non sopporta bene le alte temperature, motivo per cui d’estate è bene che possa stare al riparo dal sole. Il mantello spesso, invece, gli consente di resistere a quelle basse. In ogni caso preferisce il calore della casa, soprattutto se dotata di camino.

Indicazioni sull’alimentazione

Come tutti gli amici a quattro zampe lo Smooth Collie deve seguire una dieta sana ed equibrata, che gli consenta di ingerire il quantitativo corretto di proteine, minerali, vitamine e proteine.

Le quantità consentite dipendono dallo stile di vita. Se fa una corretta attività fisica e non esagera con le dosi di cibo, non soffrirà mai di obesità e terrà alla larga anche tutte le malattie a essa correlate.

Toelettatura

La cura del mantello è quella standard. Necessita di un paio di spazzolate alla settimana. Ovviamente il numero e la frequenza sono indicative e possono variare in base alla giornata tipo del nostro amico a quattro zampe.

È importante che non venga mai tosato e che vengano monitorare spesso le orecchie. La perdita del pelo è moderata e tende ad aumentare durante il periodo della muta, due volte all’anno (in autunno e in primavera).

Allevamenti

La Federazione Cinofila Internazionale lo ha classificato con il codice 296. L’Ente nazionale cinofilia italiana, invece, lo ha inserito nel Gruppo 1 (Cani da Pastore e Bovari, esclusi quelli svizzeri), Sezione 1A (Cani da Pastore).

Sul territorio nazionale questa razza non è molto diffusa, tuttavia esistono – ad oggi – due allevamenti riconosciuti. Uno si trova a Siena, in Toscana; l’altro è a Genova, in Liguria.

Per un acquisto responsabile e per evitare eventuali truffe, è bene affidarsi a loro e stare lontani dai centri online di dubbia provenienza.

È un cane d’appartamento?

Questo amico a quattro zampe può vivere perfettamente sia in campagna che in città: l’importante per lui è poter stare con chi considera famiglia. È comunque meglio che abbia un giardino o uno spazio esterno a disposizione.

Ha infatti bisogno di fare un corretto esercizio fisico per incanalare correttamente le proprie energie e per evitare che abbia delle ripercussioni sia dal punto di vista fisico che psicologico.

È molto bravo negli sport, nelle gare di agility e di canicross. L’ideale per lui sarebbe un padrone atletico. Non è un problema nemmeno viaggiare in compagnia di un esemplare di questa razza: il temperamento docile e socievole lo rende un ottimo compagno d’avventura.

Curiosità

È lo stesso che gli permette di andare d’accordo con i felini e con i propri simili: nutre un profondo rispetto nei confronti del prossimo. Se gli incontri sono regolari, positivi e controllati, le interazioni non potranno che essere serene e positive.

Lo stesso vale per i bambini e gli anziani, a patto che siano attivi e che riescano a tenere il passo. Una sessione di gioco in loro compagnia, o una passeggiata al parco, è quello che ci vuole.

Classificazione FCI – n. 296
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 296 del 24/06/1987 (en)
Nome originale Collie
Origine Scozia