Home Razze di cani Västgötaspets

Västgötaspets

Västgötaspets
esemplare di Västgötaspets

Esemplare di Västgötaspets

Dati generali
Etimologia Il nome vuol dire “cane da pastore”
Genitori Cani da pastore svedesi
Presente in natura No
Longevità 14-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

l Västgötaspets, chiamato anche Swedish Vallhund, è un’antica razza canina di origine svedese unica nel suo genere, praticamente quasi sconosciuta al di fuori dei Paesi nordici.

Ha un aspetto inconfondibile: sembra un lupo siberiano nel corpo di un piccolo Welsh Corgi britannico!

Nonostante le piccole dimensioni il Västgötaspets è un cane molto muscoloso e robusto, oltre che dal carattere coraggioso, forte e pieno di energia, caratteristiche che lo rendono perfetto come cane da pastore. Non a caso il termine vallhund significa proprio “pastore”.

Lo standard di razza è stato riconosciuto dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce le associazioni di allevatori canini, nel Gruppo 5 dei Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo (Sezione 3 – Cani nordici da guardia e da pastore).

Scheda informativa del Västgötaspets
Anallergico No
Per bambini Sì, socievole e dolce
Per anziani Sì, grazie alla sua indole dolce
Con altri cani Socievole se adeguatamente educato
Con gatti Compatibili se cresciuti insieme
Rumoroso Poco
Sport Quando non è usato come cane pastore, diverse sono le attività possibili, quali l’Agility, il Freestyle, il Treibball

Origini storiche della razza

Le origini del Västgötaspets sono da ricercare nei primi secoli dopo Cristo, secondo molti tra l’Ottavo e il Nono secolo. È una razza canina originaria di Västergötland (da cui prende il nome), una fredda regione della Svezia abitata allora dai Vichinghi e in cui si è sempre distinto per essere un eccellente pastore, data la sua indole attenta e vispa.

Proprio in quel periodo storico i Vichinghi si insediarono in Inghilterra, perciò possiamo dire che non sia del tutto casuale l’aspetto di questo piccolo cane che potrebbe effettivamente aver giocato un ruolo nello sviluppo del moderno Welsh Corgi.

Non avendo delle prove certa a supporto di questa teoria, secondo l’American Kennel Club esistono due possibilità: nel primo caso il Västgötaspets è stato portato in Galles, nel secondo invece il Corgi è stato portato in Svezia.

Tra le due sarebbe più probabile la prima ipotesi perché, oltre a essere estremamente somigliante al Corgi, il Västgötaspets è anche imparentato con alcuni spitz di grande taglia, di quelli che venivano usati in Scandinavia per la caccia all’alce, e la sua morfologia ne è una palese dimostrazione.

Prezzo

Non è possibile stabilire il costo esatto di un Västgötaspets, dal momento che questa particolare razza canina praticamente non esiste al di fuori della penisola scandinava e in Italia è molto raro trovarne degli esemplari.

Carattere

Non è un caso che i Vichinghi già tanti secoli fa apprezzassero così tanto il Västgötaspets: è un cane pieno di energie, forte e coraggioso che non si tira indietro mai di fronte a nessun pericolo.

È robusto e resistente anche nelle condizioni più estreme, come può essere il gelido clima della Svezia, ed è anche un cane molto intelligente e furbo, dal polso duro e con una grande capacità di guidare le greggi. Insomma, a dispetto delle sue dimensioni che potrebbero trarre in inganno possiamo dire che il Västgötaspets sia uno dei migliori cani da pastore in circolazione!

Al di fuori dell’ambito lavorativo, il Västgötaspets si rivela anche un cane davvero gentile e allegro, una dolce compagnia pronta a dare tutto il suo affetto al padrone e alla famiglia. È docile con le persone a cui vuole bene e adora giocare, soprattutto con i piccoli di casa.

Con gli estranei, invece, è parecchio diffidente e tende a mantenere le distanze, ma comunque non è mai aggressivo.

Addestramento

Per addestrare un Västgötaspets è necessario essere padroni esperti, non ci si può improvvisare educatori cinofili.

Questo piccolo Spitz ha un carattere meraviglioso ed è allegro e fedele al suo padrone, tuttavia il suo istinto da pastore lo rende anche molto testardo specialmente quando si trova in un “branco” e tende a radunarlo anche se si tratta di umani.

Per ovviare a questo inconveniente è necessario che il suo addestramento inizi sin da cucciolo e che il padrone metta subito in chiaro il suo ruolo di “leader”.

Caratteristiche fisiche

La peculiarità del Västgötaspets risiede proprio nel suo insolito e curioso aspetto: un cane che è la perfetta via di mezzo tra un grande lupo del nord e un piccolo Corgi britannico.

Non lasciatevi trarre in inganno, però, da questo aspetto per certi versi un po’ buffo, perché il Västgötaspets è una vera forza della natura e il suo corpo è progettato per essere molto più performante e resistente rispetto ad altri cugini canidi di dimensioni più grosse.

Zampe

Le zampe del Västgötaspets sono molto corte in proporzione al corpo, proprio come accade nelle varietà di Corgi. Tuttavia sono muscolose e forzute e gli consentono di camminare e correre per chilometri senza stancarsi mai.

Corpo

Il corpo è piccolo e compatto, molto robusto e con una struttura ossea e muscolare che lo rendono uno dei cani più forti che esistano tra quelli di taglia piccola.

Peso e altezza

Secondo lo standard di razza il peso ideale di un Västgötaspets si aggira tra i 9 e i 14 chilogrammi, mentre l’altezza al garrese è leggermente diversa tra maschi e femmine: i primi sono alti tra i 31 e i 35 centimetri mentre le seconde tra i 29 e i 33 centimetri.

Nel Västgötaspets sono molto importanti le proporzioni: il rapporto tra l’altezza al garrese e la lunghezza del corpo deve essere di 2:3, ovvero l’altezza fra la parte più bassa del torace al suolo non deve essere mai inferiore a 1/3 dell’altezza al garrese.

Testa

La testa del Västgötaspets è praticamente identica a quella dei cani da pastore nordici, solo più piccola in proporzione. Il cranio è piatto mentre il muso è allungato e con un grosso tartufo di colore nero all’estremità.

Gli occhi sono di grandezza media, di forma ovale e di colore scuro, mentre le orecchie non sono troppo grandi e dalla forma appuntita, ricoperte da un folto e morbido strato di pelo.

Coda

La coda può essere sia lunga che corta, è ricoperta da un folto strato di lungo pelo che la fa somigliare a un piccolo spolverino.

Pelo

Il mantello del Västgötaspets è di media lunghezza, molto duro e fitto a differenza dello strato di sottopelo che è molto più soffice. In genere il pelo è più lungo dietro agli arti posteriori, sul collo e sul torace.

Colori

I colori ammessi dallo standard sono grigiastro, grigio, marrone rossiccio con pelo più scuro sul dorso, sul collo e sui lati del corpo. Il colore bianco è ammesso soltanto quando non è omogeneo, ma con macchie sparse nel corpo.

Cuccioli

I cuccioli di Västgötaspets sono molto dolci e tranquilli, ma rispecchiano pienamente quell’indole energica e giocherellona che li accompagna per tutta la vita, anche una volta adulti.

Al contrario di quanto si possa pensare, però, addestrare un cucciolo di Västgötaspets è molto semplice perché si tratta di un cane molto intelligente e che impiega davvero pochissimo tempo a memorizzare i comandi.

È da adulto che, formatosi il carattere, diventa più complicato addestrare uno di questi cani.

Salute

Il Västgötaspets è un cane dalla sana e robusta costituzione che non soffre in genere di particolari patologie. In generale possiamo dire che questo piccolo cane ha un’aspettativa di vita di 13 anni in media.

È un cane che riesce a resistere alle temperature più rigide per via del suo folto doppio strato di pelo, tuttavia questa caratteristica lo rende poco tollerante al caldo per cui quando le temperature sono molto alte ha bisogno di stare all’ombra e di bere molta acqua per evitare che si disidrati.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Västgötaspets non ha bisogno di un’alimentazione particolare, basta che i pasti siano ben bilanciati e contenenti tutti i nutrienti necessari al corretto sviluppo e mantenimento.

Essendo un cane di piccola taglia per la sua conformazione tende a ingrassare, perciò bisogna fare sempre in modo che le quantità di cibo per ogni pasto non siano eccessive.

La dieta deve includere come sempre carni bianche e rosse, o in alternativa pesce, verdure preferibilmente a crudo e cereali (pane duro, pasta, riso), quando vogliamo preparare pasti fatti in casa. In alternativa possiamo utilizzare croccantini e mangimi in scatola che siano adatti ai cani di piccola taglia e di ottima qualità.

Toelettatura

Il Västgötaspets ha un mantello abbastanza impegnativo che richiede cure continue da parte del padrone. Ha un doppio strato di pelo molto folto e tende a perderne parecchio, specialmente nei periodi di muta, quindi va spazzolato regolarmente almeno una volta al giorno.

Allevamenti

Il Västgötaspets fino a poco tempo fa era praticamente sconosciuto al di fuori della penisola scandinava e in Italia lo è ancor più rispetto ad altri Paesi, perciò attualmente non esistono nella nostra penisola allevamenti di questa razza canina con regolare affisso ENCI.

È un cane d’appartamento?

Il Västgötaspets è un cane nato per la vita all’aria aperta sia per via del suo lavoro come cane da pastore (l’istinto resta anche dopo l’addestramento e ha bisogno di esternarlo) sia per via del suo carattere energico e giocherellone.

È un cane che può vivere in appartamento a patto che la casa possieda un giardino o uno spazio esterno in cui possa muoversi liberamente e soprattutto a condizione che il padrone assecondi il suo naturale bisogno di sfogare tutte le sue energie.

Fra l’altro è un cane che cerca continuamente attenzioni e che non ama stare solo, quindi sarebbe sbagliato lasciarlo per troppo tempo in appartamento come spesso capita a chi lavora ed è costretto ad allontanarsi da casa a lungo.

Curiosità

Nonostante si tratti di una razza canina antichissima già utilizzata perfino dai Vichinghi, lo standard di razza del Västgötaspets è stato stilato soltanto in tempi recenti, per l’esattezza negli anni Quaranta del secolo scorso. A farlo è stato il conte Björn von Rosen che ne era un grande appassionato e reperì personalmente gli esemplari di questo piccolo cane da pastore tra le fredde regioni della penisola scandinava. Soltanto negli ultimi due decenni, però, il Västgötaspets ha iniziato a ottenere una certa fama anche al di fuori della Svezia.

Classificazione FCI – n. 14
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 3 Cani nordici da guardia e da pastore
Standard n. 14 del 03/06/2009
Origine Svezia