Chiusi (SI): trovato cane da caccia con collare elettrico

Un’altra notizia di maltrattamento ai danni dei nostri amici a quattro zampe arriva da Chiusi, in provincia di Siena, dove le Forze dell’Ordine hanno denunciato un uomo che utilizzava il collare elettrico sul proprio cane.

Sono sempre di più, ormai, le notizie come questa. Abbiamo trascorso un’estate intera a raccontarvi triste vicendi di cronaca con protagonisti i nostri amici a quattro zampe.

Primo piano di un cane da caccia

Cani abbandonati per partire in ferie, lasciati a morire dentro le auto al sole, lasciati per settimane chiusi in un balcone.

Eppure, purtroppo, anche se l’estate è ormai finita, le notizie come queste non finiscono mai.

 

 

Perché noi uomini riusciamo sempre a trovare un motivo per deludere i nostri amici a quattro zampe. Animali che, al contrario, non fanno altro che dimostrarci fedeltà. Come il cane che a Padova veglia da 15 giorni la tomba del proprietario defunto.

A Chiusi, in provincia di Siena, le forze della Forestale hanno denunciato un uomo per maltrattamento ai danni del proprio cane.

Il motivo? Utilizzava sull’animale un collare elettrico. Questo strumento, da ormai molto tempo, è tra le notizie del giorno.

Cane che annusa

Perché se è vero che nel nostro paese il suo utilizzo è proibito, è vero anche che si può vendere senza problema. E, dunque, si può acquistare con estrema facilità.

Per chi non lo sapesse stiamo parlando di un collare che rilascia delle scosse elettriche al quadrupede. Esistono quelli che scaricano la scossa quando il cane abbaia oppure quelli che si possono attivare a distanza.

Cane che annusa l'erba

Il cane vittima del maltrattamento di Chiusi è un cane da caccia. Il suo proprietario, che di certo non possiamo definire il suo migliore amico, utilizzava il collare elettrico proprio durante la caccia.

A distanza attivava il meccanismo e il cane subiva la scossa per “imparare” determinate cose. Il collare elettrico è infatti uno dei tanti metodi (sbagliati) di educazione cinofila.

Le forze dell’ordine hanno denunciato l’uomo. Adesso dovrà rispondere di maltrattamento ai danni di animali, mentre il cane è già alla ricerca di una nuova famiglia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati