Clonazione di cani: l’azienda cinese che sta spopolando

Un cane ed un uomo si guardano

Ebbene sì, la clonazione di cani è adesso possibile. O meglio, un qualcosa che gli somiglia decisamente.

Arriva dalla Cina ed è un procedura che sta diventando sempre più popolare. Sembra, infatti, che moltissimi proprietari di cani defunti, scelgano questo meccanismo per superare meglio il dolore della propria perdita.

Clonazione di cani: l'azienda cinese che sta spopolando

A prescindere da discorsi di carattere etico, sulla quale lasciamo a voi il giudizio, oggi vogliamo parlarvi del funzionamento di questa procedura che in Cina sta facendo davvero faville.

Stando a quanto dicono le indagini statistiche, infatti, solo nell’anno passato i cinesi hanno investito più di 13 miliardi in clonazione di cani. Un’indagine statistica che dunque rivela quanto questa pratica stia diventando popolare.

Clonazione di cani: l'azienda cinese che sta spopolando

Ad occuparsene è un’azienda di nome Siongene Biotechnology che permette la clonazione del proprio animale domestico spendendo appena 50 mila dollari.

Ma come funziona questa procedura? Ovviamente, come ognuno di voi potrà immaginare, si tratta di un processo estremamente complicato.

Clonazione di cani: l'azienda cinese che sta spopolando

La procedura inizia con il prelievo di un campione di Dna del cane da clonare. A partire da questo campione, gli scienziati sono in grado di creare delle cellule uguali a quelle del cane defunto.

Queste cellule verranno in seguito mischiate con quelli di cani da laboratorio e poi impiantate, sotto forma di embrione, in una madre surrogata.

A questo punto si dovrà attendere 6 mesi prima della nascita del cucciolo che arriverà nella sua nuova famiglia a tre mesi di vita.

Clonazione di cani: l'azienda cinese che sta spopolando

Al momento, ovviamente, si tratta di cani clonati che assomigliano all’animale defunto soprattutto per quanto riguarda l’aspetto fisico.

L’azienda ha assicurato che nessuna di queste procedure è dolorosa per nessun animale. E, al momento, i clienti sembrano decisamente soddisfatti.

Come detto, si tratta sicuramente di una pratica che solleva moltissime questioni morali. È giusto cercare di alleviare il dolore per la perdita del nostro amico a quattro zampe prendendo un cane clonato? Fateci sapere nei commenti che cosa ne pensate!