Come fa un cane a riconoscere i volti umani?

Appartiene ad una famiglia numerosa, ma riconosce e distingue tutti. Com'è possibile? Come fa un cane a riconoscere i volti umani?

Fido ha una reazione diversa per ogni persona che si trova di fronte. Le riconosce tutte o è un caso? Come fa un cane a riconoscere i volti umani?

Questa è una domanda che almeno una volta nella vita ci saremo posti. Il nostro cane ci riconosce? Lo fa attraverso il nostro odore? Oppure riconosce il nostro volto?

Studi recenti

Sono stati avviati diversi studi con lo scopo di capire se sia possibile e, soprattutto, come faccia un cane a riconoscere i volti umani. La ricerca è stata svolta prima su altri animali quali scimmie, corvi e pecore.

Come fa un cane a riconoscere i volti umani??

L’elaborazione dei dati ha fornito dei risultati positivi riguardanti le altre specie già esaminate. Per questo motivo, i ricercatori hanno avviato uno studio aggiuntivo inerente alla regione del cervello del cane dedicata al riconoscimento dei volti umani.

Risultati

Per poter elaborare dei risultati attendibili, è necessario effettuare dei test sui cani che permettano di capire come reagiscono alla vista di un volto umano.

I test non risultano essere invasivi, Fido non soffrirà neanche per un istante, ma è necessario che resti immobile e sia in grado di sopportare i rumori emessi dai macchinari.

Il cane riconosce i volti umani?

Il modo per abituare il cane a sopportare uno stress tale per il proprio udito, è un lungo addestramento specifico. Durante la prima vera ricerca, infatti, sette cani sono stati specificatamente addestrati per poter affrontare la procedura prevista.

I risultati sembrano confermare l’ipotesi: i cani possiedono una regione del cervello che lavora esclusivamente per riconoscere i volti. I volti animali e i volti umani vengono riconosciuti dalla stessa regione cerebrale.

Perché un cane sa riconoscere i volti umani

Essendo certo, in conclusione, che un cane riconosca i volti umani, è automatico chiedersi per quale motivo questa abilità si sia sviluppata.

Un’ipotesi formulata sostiene che il tutto vada riconosciuto ad un processo definito “coevoluzione”; una specie si evolve influenzando l’evoluzione dell’altra.

 

Evoluzione dell'uomo e del cane

Sarebbe per questo motivo che, condividendo lo stesso ambiente con l’essere umano, il cane, si sia adattato alla presenza di una specie diversa. Il frutto di questo adattamento, sarebbe proprio il riconoscimento del volto umano.

Ipotesi diverse

Per dare una risposta al grande interrogativo, gli studiosi hanno formulato un’altra ipotesi. Quest’ultima sostiene che il riconoscimento dei volti derivi da millenni di addestramento.

Cane addestrato per riconoscere gli umani

Il cane, col trascorrere degli anni e con la presenza costante di un essere umano che lo addestra, ha sviluppato l’abilità di riconoscerlo e di comprenderlo. Questo avrebbe reso molto più semplice la comunicazione tra cane ed essere umano.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati