Cucciola pelle e ossa legata con una catena abbandonata nei boschi

L'hanno trovata due fungaioli nei boschi di Roccavignale

Questa è la storia di una povera cucciola pelle ed ossa che ha avuto la sfortuna di incontrare l’umano sbagliato. La cagnolina è stata trovata per caso da due fungaioli nei boschi ubicati sul territorio comunale di Roccavignale, nel savonese. A collo aveva una catena ed era sfinita, affamata e assettata.

cucciola bianca magra

La cagnolina vagava in mezzo ai boschi alla ricerca di un’anima pia disposta a salvarla da quel terribile incubo. Magrissima e spaventata, il suo destino sembrava segnato. Il suo proprietario ha pensato di sbarazzarsi di lei nel modo peggiore: condannandola a una lunga e lenta agonia.

La cucciola pelle e ossa è stata, però, fortunata: due uomini che camminavano nei boschi di Roccavignale alla ricerca di funghi l’hanno notata. Al collo aveva una pesante catena che trascinava a fatica in mezzo alle foglie e ai rami del sottobosco.

cagnolina magrissima

I fungaioli hanno raccontato di aver trovato la cucciola pelle e ossa intorno al pomeriggio del 16 settembre 2022. Si tratta di una cagnolina meticcia di colore bianco, di circa 1 anno e mezzo, gravemente malnutrita. Per adesso sembra aver trovato una sistemazione provvisoria. Resterà a casa di una persona di buon cuore finché starà meglio e potrà essere preparata per una buona adozione.

L’episodio è stato denunciato anche dalla Lega Nazionale per la difesa del cane che, con un post su Facebook, ha denunciato e condannato il ville gesto. Ecco le parole dei volontari:

Lei è stata abbandonata nei boschi del Savonese. L’hanno trovata due fungaioli, legata ad un albero con una catena. Una femmina meticcia di circa un anno e mezzo, in pessime condizioni, pelle e ossa. Questo è uno dei tanti casi di abbandono che vediamo ogni giorno. Animali trattati alla stregua di oggetti di cui disfarsi. Ora speriamo che la piccola possa riprendersi al più presto. La cattiveria, la crudeltà e l’inciviltà delle persone non hanno limiti.
Se qualcuno ha informazioni riguardo all’abbandono di questa povera creatura, può segnalarcelo a presidenza@legadelcane.org.

Un altro utente ha postato altre foto della povera cucciola pelle e ossa scrivendo:

Questo piccolo angelo, mi è arrivato adesso il messaggio da mio cugino che è stato trovato in mezzo ai boschi di Roccavignale legato alla catena ad una pianta come potete vedere è Pelle e Ossa quindi facciamoci un attimino un ragionamento dobbiamo trattare da esseri umani queste persone che portano alla morte di animali? Io spero tutto il cuore che chi l’ha lasciato legato ad una pianta per giorni legga il mio messaggio!

Noi speriamo che il responsabile del gesto venga preso e punito in maniera esemplare. Se avete informazioni sulla vicenda, siete pregati di contattare la Lega Nazionale per la difesa del cane inviando una mail a presidenza@legadelcane.org.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati