Cuccioli intrappolati in una crepa, la madre cerca disperatamente i soccorsi

Tutti si sono chiesti cosa stesse accadendo quando qualche giorno fa quando, nella provincia thailandese di Bueng Kan, si sono udite le continue lamentele di un cane. L’abbaiare ha attirato l’attenzione di molte persone.

cuccioli-salvataggo

Fra queste però una donna ha voluto seguire il cane. Panya Taoputtha, una 60enne che sicuramente ha intravisto in quel modo di fare del cane delle richieste d’aiuto. Un’emergenza era in atto e lei l’aveva capito così decise di seguire il cane.

Mamma cane aveva raggiunto il suo obiettivo, era riuscita nell’ardua impresa di attirare l’attenzione di qualcuno, quel qualcuno avrebbe fatto la differenza. La situazione era critica, perché i cuccioli della madre erano rimasti intrappolati dentro una crepa formatasi nell’asfalto.

cuccioli-aiuto

La donna che era giunta in soccorso chiamò un’associazione animalista del luogo chiedendo loro aiuto. I volontari non tardarono ad arrivare e così iniziò l’operazione di salvataggio. L’estrazione durò circa un’ora.

I soccorritori usarono delle corde per cercare di afferrare i poveri cuccioli nella crepa, dopo molti tentativi falliti, alla fine ebbero successo. Immensa fu la felicità dei presenti, ma ancor più grande fu quella di mamma cane.

cuccioli-crepa

I suoi sforzi erano serviti a qualcosa, in qualche modo era riuscita nell’impresa di chiedere aiuto e di farsi capire. Tutti hanno festeggiato il salvataggio dei cuccioli come una vittoria comune.

I soccorritori hanno estratto un totale di 5 cuccioli di poche settimane che giustamente si lamentavano, visto la profondità della crepa e la sua minuscola larghezza, circa 10 centimetri.

Panya racconta come questa mamma cane e i suoi cuccioli siano rimasti nel quartiere circa un mese, forse come forma di ringraziamento. La donna ha continuato a nutrirli e a giocare con loro, creando così un forte legame.

cuccioli-salvi-mamma

Questa storia ci fa capire alla perfezione quanto poco possa contare la differenza fra uomo e cane nei confronti di un’emergenza simile, Perché una richiesta d’aiuto è universale e non si nega mai a nessuno.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati