Cucciolo di cane con coda sempre bassa: che cosa può significare?

cosa significa coda del cane

Cucciolo di cane con coda sempre bassa? È normale questo atteggiamento? Il nostro piccolo amico a 4 zampe vuole comunicarci qualcosa? Vediamo insieme cosa può significare e qualche consiglio su come interpretare i suoi segnali.

La coda del cane: che importanza ha?

Cucciolo di cane con coda sempre bassa: che cosa può significare?

Il nostro piccolo amico a 4 zampe ha un “accessorio” imprescindibile per il suo corpo, una delle tante cose che lo distingue da noi umani: la coda!

La coda non deve mai essere sottovalutata quando si parla di cagnolini! È proprio tramite essa, infatti, che i cuccioletti ci trasmettono qualcosa. Si può proprio affermare che grazie alla coda il cane riesce a comunicare con l’uomo e con i suoi simili.

Questo aspetto, a primo impatto, potrebbe sembrarci un po’ strano. Com’è possibile che attraverso una parte del corpo che sembra così innocua il nostro piccolo amico riesca a entrare in contatto con noi?

Eppure, dobbiamo proprio abituarci a questa idea. Anzi, ancora meglio: è necessario imparare a conoscere e comprendere ogni singolo movimento della coda del cane! Ogni piccolo spostamento può avere un diverso significato, in base a quello che il cane prova, sente e vuole esprimere.

Sì, è altrettanto strano sentir dire che il cane prova emozioni. In realtà, ne prova molte di più di quelle che possiamo immaginare. Rimangono sempre emozioni semplici, ma in quanti tali purissime e sincere, che molto spesso devono essere condivise, per piacere, con gli amici umani!

Ecco, ad esempio, al link, dei modi per capire le emozioni del cane.

Un altro ruolo che svolge la coda del cane è quello di permette al piccolo di mantenere l’equilibrio. Com’è possibile tutto questo?

La risposta è semplice: la coda non è altro che un prolungamento della colonna vertebrale ed è formata da un tot di vertebre che varia in base a razza, stazza, età.

Sulla base di questo, dunque, si può definire come l’elemento che permette al cane di rimanere stabile e in equilibrio.

Non soltanto quando cammina, ma anche e soprattutto quando deve fare dei movimenti che richiedono uno sforzo ulteriore, come ad esempio la corsa o una bella nuotata.

La coda è uno dei primi mezzi di comunicazione utilizzato dai cani fin da quando sono piccolissimi. Le prime interazioni, che generalmente avvengono con i fratellini (quando presenti), consistono nello scondinzolare e nel “lamentarsi” per necessità o per dimostrazione d’affetto.

Oltre a questo, c’è anche chi sostiene che la coda sia un importante mezzo che il cane utilizza per spargere il proprio odore nell’ambiente circostante. Questo implica che il cucciolo, fin da quando è molto piccolo, ha bisogno di far sentire la sua presenza nel luogo in cui si trova.

Tutto questo serve sia per avvertire eventuali altri animali, sia per marcare, un minimo, quella parte di territorio dove il cagnolino sta scorrazzando.

Chi conosce un minimo l’enorme varietà di esemplari di cani sa bene che le code possono essere diversissime fra loro.

Può cambiare la lunghezza, la forma, la consistenza, i colori: insomma ogni cucciolo ha le sue peculiarità anche in questa indispensabile parte del corpo.

Movimenti della coda: cosa ci comunicano?

Cucciolo di cane con coda sempre bassa: che cosa può significare?

Dopo aver capito, in linea generale, a cosa serve la coda del cane, dovremmo adesso scoprire quali sono i possibili movimenti di essa.

Cosa vuole comunicarci il nostro piccolo amico a 4 zampe quando fa un movimento con la coda invece che un altro?

Gli spostamenti della coda del cane vanno saputi interpretare…questa non è una cosa per niente semplice!

Studiare l’atteggiamento del nostro piccolo amico, però, è il primissimo e importantissimo passo per entrare in contatto con lui.

Soprattutto, dobbiamo considerare che un buon rapporto fra uomo e cane si instaura quando si crea una bella comunicazione.

Come si fa per arrivare a questo? Bisogna sicuramente osservare ogni singolo movimento del cane è cercare di capire come si pone nelle diverse situazioni.

Vediamo brevemente qualche consiglio su come interpretare i segnali che ci invia il nostro piccolo amico, a partire dalla comprensione degli spostamenti della sua coda.

Ecco alcuni dei movimenti più comuni della coda del cane:

  • alta: quando la coda è tenuta alzata il cane ci sta dicendo che è sempre pronto e vigile a carpire ogni singolo movimento che gli succede intorno! Oltre a questo, questo atteggiamento significa che il cagnolino si sente fiero e sicuro di sé, che non è impaurito da nulla, anzi: è pronto ad affrontare qualunque cosa! Esplicita un carattere coraggioso
  • fra le gambe: tale posizione invece ci comunica che c’è qualcosa che sta preoccupando il nostro piccolo amico. Il motivo della paura può essere qualsiasi: è così che impareremo a capire cosa teme il cagnolino! Ogni volta terrà la coda in questo modo, potremmo presupporre che per lui c’è qualche disagio
  • movimenti regolari-veloci e agitazione del bacino/fianchi: questo è uno dei movimenti che deve farci stare più tranquilli in assoluto! Il piccolo è perfettamente a suo agio, si sente tranquillo, rilassato ed è davvero felice di fare quello che sta facendo! Solitamente, è l’atteggiamento che assume quando ci vede dopo qualche ora che ci siamo assentati da casa, o addirittura dopo qualche giorno. In tal caso, possiamo essere contenti e soddisfatti di sapere che abbiamo fatto un buon lavoro con lui: il suo rispetto e amore nei nostri confronti è a livelli davvero alti!
  • rilassata-orizzontale: il cucciolo è rilassato e non ha grandi preoccupazioni. Si sente bene e in perfetta armonia col mondo a lui circostante. Non ha bisogno di altro

Questi sono i movimenti più comuni della coda dei cani, quelli che generalmente possono essere interpretati in modo più o meno univoco per tutti.

Ovviamente, ogni esemplare è a sé e ogni cucciolo ha il suo modo di comunicare. La cosa migliore rimane sempre quella di studiare per bene ogni movimento del nostro amico e imparare a conoscerlo, al fine di interpretare al meglio tutto il suo atteggiamento.

Vediamo ora un aspetto in particolare, andando più nello specifico della questione: cucciolo di cane coda sempre bassa? Cosa significa? Come dobbiamo leggere questo segnalare? Ecco delle informazioni nel prossimo paragrafo.

Cucciolo di cane con coda sempre bassa: cosa significa?

Cucciolo di cane con coda sempre bassa: che cosa può significare?

Entriamo ora nel vivo del discorso che vogliamo affrontare in questa sede: come va interpretato il comportamento di un cagnolino con la coda sempre bassa?

Generalmente, il fatto che il cane abbia la coda bassa è sintomo di qualcosa che non va. Purtroppo questo non è sempre un fattore positivo, anzi! La coda bassa ci vuole comunicare che il nostro piccolo amico sta vivendo una situazione di disagio o di fastidio, che tende a sfogare così.

I motivi per tutto questo possono essere diversi. Se non è mai riuscito ad alzare l coda fin da piccolissimo, potrebbe soffrire di una patologia ereditaria che gli impedisce di farlo.

Se invece smettesse di punto in bianco, senza un apparente motivo, dovremmo considerare alcuni fattori. Uno dei fenomeni che spesso si verifica e che fa succedere tutto ciò è chiamato sindrome di cold tail (coda fredda)o sindrome di dead (coda morta) tail.

Come ci accorgiamo di questi fenomeni? C’è qualche sintomo che potremmo tener presente: la coda si irrigidisce, oppure diventa immobile da un momento all’altro, o ancora non riesce proprio a fare alcun tipo di movimento.

Questi sono i casi più estremi che possono derivare da alcuni mini-traumi subiti dal nostro cagnolini. Sono fenomeni che non sono ancora stati spiegati in modo scientifico, perché le cause reali variano continuamente.

Più casi hanno confermato l’ipotesi che spesso questi disagi possono derivare da un cambiamento di temperatura repentino e improvviso. Uno sbalzo termico grande, di qualunque genere, potrebbe provocare questo irrigidimento. Dalla temperatura esterna alla temperatura dell’acqua che beve il piccolo.

Cucciolo di cane coda bassa? Quale altro può essere un motivo? Un periodo o un momento di forte stress! Se il nostro piccolo amico ha cambiato abitudini, ha subito qualche tipo di trauma, ha avuto delle situazioni che lo hanno particolarmente sconvolto, il suo corpo reagirà di conseguenza!

Insomma: facciamo tanta attenzione all’ambiente che il piccolo deve affrontare! Altrimenti, le conseguenze potrebbero non essere delle migliori.

In questi casi da manuale, quali potrebbero essere le cure e le possibili soluzioni?

Sicuramente farlo presente al veterinario è il primo passo da seguire. Lui ci tranquillizzerà dicendoci che solitamente questi problemi passano da soli in poco tempo e la coda tornerà automaticamente a scondinzolare.

Nel frattempo cosa potremmo fare? Assolutamente NON TOCCARE LA SUA CODA: questo potrebbe provocargli dolore e rallentare il processo.

Le cose che potremmo fare noi sono molto semplici: dimostrargli tutto il nostro affetto, stargli vicino, non farlo sentire mai solo e fargli capire che insieme possiamo risolvere tutto.

Se dovesse provare molto dolore, un consiglio è quello di farsi somministrare dal veterinario un buon antinfiammatorio o qualche integratore che possano alleviare il suo fastidio.

Oltre alle cause già sottolineate, il fenomeno della coda tenuta bassa può capitare anche in tarda età, quando subentra la demenza senile.

In ogni caso, non è niente di troppo preoccupante! Possiamo stare tranquilli e ragionare in termini di praticità: cerchiamo di rassicurare il nostro piccolo amico e non farlo agitare ancora di più. Questo rallenterebbe il processo di ripresa.

Essere lì con lui e cercare di tranquillizzarlo è quello che dobbiamo fare per dimostrargli che può ciecamente fidarsi di noi senza riserve. Qualunque momento di difficoltà si potrà risolvere insieme.

Un cucciolo di cane con coda bassa deve preoccuparci? Assolutamente no: non è a rischio né la sua vita né la sua incolumità. Stargli accanto e prendersi cura di lui è quello che dobbiamo fare per renderlo felice e tranquillo.