Cucciolo di cane e mamma cane: tutti gli atteggiamenti da conoscere

Ecco tutto ciò che è necessario sapere sul cucciolo di cane e mamma cane, l'importanza del supporto materno e il distacco

mamma e figlio

Cosa succede e come si evolve il rapporto tra il cucciolo di cane e mamma cane, come affrontano insieme le prime settimane del cucciolo e come le mamme si comportano.

Dare alla luce una nuova vita è un’esperienza incredibile, anche per le cagnoline; ecco quindi a cosa si assiste, quando le mamme cane partoriscono i propri cuccioli.

Cucciolo di cane e mamma cane: tutti gli atteggiamenti da conoscere

Il parto

Le cagnoline hanno una gestazione di circa sessanta giorni e, alla fine di questo periodo, partoriscono in media dai tre ai cinque cuccioli; durante il parto, la madre taglia con i denti la membrana in cui sono racchiusi cuccioli e taglia, sempre con i denti, parte del cordone ombelicale; la restante parte del cordone tende a cadere, in maniera automatica, qualche giorno dopo.

Cucciolo di cane e mamma cane: tutti gli atteggiamenti da conoscere

Non appena avviene il parto, la madre tende a leccare il cucciolo con l’intento di pulirlo da ogni residuo restante. È bene precisare che quando i cuccioli nascono, lo fanno senza le facoltà della vista e dell’udito, che i cuccioli acquisiranno dopo qualche settimana. Proprio per tale motivo la madre tenderà ad essere sempre silenziosa e a comunicare con i propri cuccioli soltanto con il senso del tatto. Inoltre p bene sottolineare che la e prime due settimane di vita dei cuccioli vengono definite con il concetto di “fase vegetativa o neonatale”.

L’importanza della madre nella vita dei cuccioli

Quando si parla di cucciolo di cane e mamma cane è necessario tenere conto del fatto che la madre è del tutto determinante per i cuccioli; grazie alla madre infatti, le chance che i cuccioli possano sopravvivere e possano adattarsi correttamente aumentano in maniera significante. La madre infatti è fondamentale nello specifico per due motivi; il primo riguarda il calore. I cuccioli infatti non sono in grado di controllare la propria temperatura corporea e la madre è l’unica in grado di stabilire la temperatura dei cuccioli, riuscendo a mantenerlo caldo o di mantenerlo al fresco. L’altra motivazione risiede nel nutrimento, i cuccioli infatti le prime settimane di vita sono nutriti dalla madre.

La madre stimola i bisogni primari

È bene sottolineare che, quando si parla di cucciolo di cane e mamma cane, la madre ha la facoltà si stimolare i cuccioli nella defecazione e nella minzione; la madre infatti tenderà a leccare i genitali e l’ano dei cuccioli per stimolare gli atti primari. Proprio grazie a questo atto, durante la terza settimana i cuccioli inizieranno ad essere indipendenti e a riconoscere il momento in cui devono fare i propri bisogni.

Cucciolo di cane e mamma cane: tutti gli atteggiamenti da conoscere

La madre quindi è per i cuccioli fondamentale per vivere una normale crescita, proprio perché è la madre l’unica fonte di sopravvivenza dei cuccioli; questa è indispensabile quindi non solo da un punto di vista prettamente fisico e salutare, ma anche dal punto di vista psicologico.

I cuccioli per essere considerati sani dal punto di vista fisico che salutare, necessitano di stare con la propria madre per almeno due mesi; un distacco prematuro potrebbe seriamente compromettere la salute dei cuccioli e nel migliore dei casi potrebbe renderli difficili da gestire dal punto di vista comportamentale.

Madre insegnante

Come accennato, la madre non solo è indispensabile per i cuccioli dal punto di vista fisico, ma anche da quello comportamentale. La madre infatti tende ad insegnare ai propri cuccioli a dosare la forza dei morsi e a giocare correttamente. Questa infatti interviene ogni qualvolta i cuccioli tendono ad esagerare quando giocano, magari mordendo con più forza del necessario i corrispettivi fratelli.

L’intervento della madre è quindi indispensabile per insegnare ai cuccioli il controllo della forza e il controllo dei propri denti. Per rendere l’idea di quanto la madre sia indispensabile nei confronti dei propri cuccioli, è possibile fare un esempio ben specifico. Se ad esempio un cucciolo o più cuccioli si avvicinassero verso la ciotola della madre o se questi compiono azioni poco gradite dalla madre, è possibile notare una reazione strana della madre stessa.

Cucciolo di cane e mamma cane: tutti gli atteggiamenti da conoscere

Questa infatti tenderà a mostrare i denti ai propri cuccioli, tuttavia è bene precisare che tale comportamento non rientra nel concetto di crudeltà o cattiveria. Tale comportamento rientra tra gli insegnamenti che la madre impartisce ai propri cuccioli, facendo loro comprendere che nella vita esiste una gerarchia; i cuccioli quindi comprendono che la propria madre è a capo di tale gerarchia e per tale motivo deve essere necessariamente rispettata. I cuccioli da questo momento in poi, non solo imparano nuovi comportamenti, ma riescono ad estenderlo ai propri padroni quando vengono adottati.

Lo svezzamento dei cuccioli infatti tendenzialmente avviene intorno alle sei o otto settimane di vita dei cuccioli; in questo periodo sarà necessario quindi inserire nella dieta dei cani, che fino a questo momento è basata sulle poppate, anche cibi solidi. Il passaggio tuttavia deve avvenire in maniera del tutto graduale e non deve essere netto. In questo caso sarà necessario chiedere il parere del proprio veterinario, che darà tutti i consigli più adeguati per uno svezzamento corretto e senza preoccupazioni o complicazioni per i cuccioli.

Il distacco

Quando si parla di cucciolo di cane e mamma cane è indispensabile parlare non solo dell’influenza che la madre ha nei confronti dei cuccioli, ma anche e soprattutto del loro futuro distacco. Durante il terzo mese di vita dei cuccioli, la madre tenderà a preoccuparsi di meno dei propri cuccioli, attuando un vero e proprio distacco graduale da essi.

La madre infatti sarà sempre meno predisposta ad aiutare i propri cuccioli, rendendola meno disponibile all’interazione e alla comunicazione. Facendo in questo modo però la madre permetterà ai cuccioli di insinuarsi ed inserirsi correttamente all’interno di un branco e a renderlo, allo stesso tempo, anche indipendente. Un distacco prematuro potrebbe infatti comportare l’insorgenza di una serie di problematicità quali ansia da separazione, aumento delle possibilità di contrarre malattie.

Cucciolo di cane e mamma cane: tutti gli atteggiamenti da conoscere

E ancora altri problemi possono riguardare le capacità di apprendimento, piagnisteo e attacchi d’isteria. Alla luce di ciò risulta quindi impossibile credere che un distacco anticipato possa non creare nessun tipo di problemi ai cuccioli; al contrario un distacco prematuro garantirà ai cuccioli una serie di difficoltà che successivamente sarà impossibile alleviare.

Conclusione

In definitiva, quando si parla di cucciolo di cane e mamma cane è necessario tenere a mente che i cuccioli necessitano di vivere e di trascorrere la propria primissima infanzia con la madre. Qualsiasi distacco prematuro potrebbe infatti compromettere la salute sia fisica che mentale dei cuccioli che possono trascorrere la propria vita nel completo disagio. Nel caso in cui ci fossero dei dubbi in merito o ci fossero delle domande a cui non riuscite a trovare risposta, è necessario chiedere il parere di un veterinario.

Questi infatti potrà essere più specifico e rispondere con più dettagli, prendendo in considerazione le condizioni della vostra cagnolina e dei suoi cuccioli. In alternativa è possibile chiedere anche il parere di un comportamentista che, dopo aver studiato madre e cuccioli, potrà rispondere con più precisione. L’importanza della madre nella vita dei cuccioli è stata così tanto comprovata a tal punto che in Italia è stata approvata una legge che vieta la vendita dei cuccioli di cane che hanno un’età inferiore ai due mesi di vita.

La vita è un dono è meraviglioso, indipendente dalla specie; anche le mamme cani vivono un momento indescrivibile e sono in grado di dare amore incondizionato ai propri cuccioli. La madre è quindi determinante per il benessere dei propri cuccioli, sia da un punto di vista fisica che da un punto di vista comportamentale.