Dei cani randagi, per sfuggire dal freddo, trovano riparo nei presepi

Molti cani che vivono ogni giorno per strada Cercano di sopravvivere combattendo il freddo in ogni modo. Tutte le idee per sconfiggere le temperature estreme sono buone, così capita sempre più spesso che alcuni animali scelgano i presepi come rifugio.

presepe-sicuro

Come biasimarli d’altronde; il gelo è un duro avversario da affrontare e questo lo sanno molto bene tutti quei cani che purtroppo non hanno una casa nella quale vivere. In qualche modo devono pur sopravvivere, no?

Lì dove l’uomo no fa nulla per salvaguardare la vita di queste creature, quest’ultime trovano sempre il modo di cavarsela. Se poi questo “modo” richiede di dormire accanto a delle fittizie figure umane e altresì animali poco importa.

presepe-freddo

Perciò da tutto il mondo sbucano foto di questi cani che trovano riparo in vari presepi cittadini, foto che diventano virali in poco tempo. Prendiamo come esempio il cane statunitense di Glandale, in Ohio.

Questo cucciolo si è rifugiato all’interno del presepe, non solamente per il freddo, ma anche per delle ferite che aveva sul muso e sulle zampe. La sua presenza non è rimasta inosservata e dei volontari lo hanno salvato.

presepe-riparo

Anche nel nostro Bel Paese si sono verificati episodi del genere; un esempio pratico può essere ciò che è successo ad Altamura. Lo scorso natale il presepe comunale ha accolto un piccolo cucciolo che aveva un urgente bisogno di ripararsi.

Passiamo a Delia, provincia di Caltanissetta, dove un cane ha deciso di attendere il Natale riposando sulla soffice paglia del presepe. Una specie di cuccia migliore delle nude e spoglie strade.

presepe-cane

Ci trasferiamo nel presepe di Piazza San Lorenzo, a Campobasso; qui un cane, in seguito ribattezzato Silviano, ha sfrattato il bue ed ha preso il suo posto. Il grosso cane, anche questa volta, ha attirato l’attenzione e qualcuno in seguito si è preso cura di lui.

presepe-rifugio

Alla fin fine, i presepi si sono rivelati dei veri e propri salvavita, ma questo deve far riflettere. Tutto ciò deve consolidare in noi la consapevolezza che c’è ancora molto da fare per estinguere il problema del randagismo, questa ne è la prova.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati