Duro, il cane gettato tra i rifiuti, dopo il salvataggio non ce l’ha fatta

Non è riuscito a sopravvivere Duro, il cane gettato tra i rifiuti e salvato negli scorsi giorni a Vercelli: la sua storia

Purtroppo, siamo ancora qui a raccontarvi l’ennesima vicenda in cui i nostri amici a quattro zampe si ritrovano vittime della crudeltà umana. Questa volta a pagarne le conseguenze è Duro, un cane che ha fatto l’unico errore di affezionarsi alla persona sbagliata.

La storia conosciuta di Duro inizia qualche giorno fa, quando il cane viene ritrovato dentro un sacco tra i rifiuti. Siamo nei pressi della stazione ferroviaria di Rovasenda, un comune di meno di mille anime della provincia di Vercelli.

Cane tra i rifiuti

A ritrovare il cane sono proprio i lavoratori della stazione che, dopo aver visto il sacco muoversi, hanno subito capito che ci fosse qualcosa di strano. E qualcosa di strano c’era davvero, dal momento che chiuso dentro quel sacco c’era il cane Duro.

Quando lo hanno trovato, il meticcio nero si trovava in condizione davvero critiche. Non solo a causa della sua età avanzata, ma anche a causa di altri numerosi problemi.

Cane nero sdraiato

Duro era debilitato, affamato, pieno di insetti e aveva la filaria. Una condizione davvero critica la sua che, però, non ha fatto desistere i volontari dell’associazione Quattro Zampe nel cuore.

Dopo il recupero, il cane è stato soprannominato Duro, propria a causa della sua volontà di sopravvivere e della sua infinita forza d’animo. Forza d’animo che, però, non è bastata.

Cane malato

Nonostante le cure attente dei veterinari, Duro si è spento qualche ora fa. I volontari dell’associazione che si sono occupati del suo caso, lo hanno fatto sapere attraverso un posto su Facebook.

Nelle parole dei volontari, si legge tutto il rammarico e la delusione per il triste destino per il cane Duro. Un cane che ha smesso di vivere per colpa della crudeltà umana. Un cane che ha pagato a caro prezzo il suo amore per la persona sbagliata.

Cane debilitato e malato

Certo, c’è la magra consolazione che il cane non sia morto proprio tra i rifiuti, dentro quel sacco giallo. Ma non basta, perché Duro meritava di vivere con qualcuno che si prendesse cura di lui nel modo giusto. Meritava di essere felice. Una storia molto simile a quella di Sam, il cane picchiato e gettato in un cassonetto.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati