Edie, il cane che dopo il rischio eutanasia oggi è felice

Oggi vogliamo raccontarvi la particolare storia di Edie, un cane che, per fortuna, ha incontrato sulla sua strada i suoi angeli custodi.

Perché la sua storia è una storia che ha un lieto fine. Ma senza il giusto intervento, sicuramente questa vicenda sarebbe finita in maniera diversa.

Edie è uno dei tanti cani che nella prima parte della sua vita ha conosciuto solo la crudeltà umana.

Ha avuto a che fare con persone non degne dell’appellativo di migliori amici dei cani e, proprio per questo, il suo atteggiamento nei confronti dell’uomo è sempre stato molto più che diffidente.

Cane che osserva

Quando Edie fu recuperato dai volontari della Hope For Paws sembrava impossibile interagire con lui.

Il cane si mostrava aggressivo e non si lasciava avvicinare. Nonostante l’intervento di molti esperti, sembrava che per lui non ci fossero margini di miglioramento.

Il cane Edie aveva imparato che l’uomo può essere molto pericoloso e per questo si mostrava impaurito e aggressivo. Segno che, quasi sicuramente, in passato era stato vittima di miglioramento.

Ma che futuro avrebbe potuto avere un cane che non si lasciava avvicinare? Per lui sembrava esserci solo un destino: l’eutanasia.

Cane spaventato

Nonostante il gruppo di soccorso della Hope For Paws non fosse d’accordo, nessuno riusciva ad avvicinarsi a Edie. E il tempo iniziava a stringere.

Ma proprio quando Edie stava per essere addormentato accadde il miracolo. Uno dei volontari della Hope For Paws, Eldad Hagar, si avvicinò a lui per mettergli il guinzaglio.

Il cane iniziò a fare bisogni e guaire, mostrando tutta la sua paura e il suo disagio. Con un gesto automatico e senza rifletterci troppo, Eldad decise di abbracciare Edie.

Senza pensare che potesse essere pericoloso o avventato. Lo vide spaventato e gli venne automatico provare a confortarlo.

Cane spaventato

Ed in quel momento Edie si sciolse. Accolse l’abbraccio di Eldad con grande entusiasmo e mostrò il suo vero carattere dolce e mansueto.

Edie aveva solo bisogno di ritrovare la fiducia nell’essere umano. Aveva bisogno di un gesto d’amore per capire che non tutti gli uomini sono crudeli.

Non solo l’eutanasia di Edie venne cancellata, ma il cane trovò presto anche una nuova famiglia. Oggi questo simpatico amico a quattro zampe vive insieme al suo nuovo proprietario quella vita felice che non aveva mai avuto.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati