Gessy, la cagnolina malata non curata dal proprietario disoccupato

Oggi vi raccontiamo la triste storia di Gessy, una cagnolina che ha subito tanto dolore e che adesso è pronta per ricominciare.

La storia di Gessy è una storia particolare, perché non racconta di una cagnolina abbandonata o maltrattata dal suo proprietario.

Racconta di un’amica a quattro zampe che si è ritrovata, insieme al suo migliore amico umano, in una situazione davvero spiacevole che, purtroppo, poteva avere conseguenze peggiori.

Cane malato

La storia di Gessy arriva da Fano, un comune di quasi 61mila abitanti in provincia di Pesaro Urbino.

A raccontarla sono state le guardia zoofile di Oipa della sezione di Pesaro Urbino. Coloro che sono intervenuti per salvare la cagnolina dalla sua brutta situazione.

Purtroppo, il proprietario di Gessy ha perso il lavoro qualche tempo fa. Da quel momento è rimasto in difficili condizioni economiche, anche se non ha mai fatto mancare il cibo alla sua migliore amica a quattro zampe.

Cane malato

Ciò che invece non è riuscito a fare è stato garantirle le cure necessarie. Perché nel frattempo Gessy ha avuto una brutta dermatite che, non curata, è peggiorata con il tempo.

Quando le guardie zoofile sono intervenute, Gessy era in un brutte condizioni. Aveva prurito, ulcere, alopecia e gran parte della pelle scoperta e senza pelo.

Come detto, infatti, il suo proprietario non aveva potuto pagare le spese mediche necessarie per curarla.

Cane che osserva

Così, in accordo con l’uomo, le guardie zoofile sono intervenute. La cagnolina è stata visitata e curata e adesso si trova presso il canile di Fano.

Purtroppo non potrà tornare con il suo proprietario che, al momento, è impossibilitato a prendersene cura.

La speranza è che presto possa trovare un’altra famiglia in grado di renderla felice. E perché no, magari anche con il benestare del suo precedente proprietario. Casi come questi sono ovviamente imprevedibili e di difficile valutazione. Il consiglio, comunque, resta sempre quello di chiedere aiuto alle strutture adatte.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati