Il Barboncino abbandonato non smette di baciare il suo angelo custode (video)

Il Barboncino abbandonato non smette di baciare il suo salvatore e il video conquista 12 milioni di persone

Barboncino bacia una donna

Oggi vogliamo mostrarvi il video di un barboncino abbandonato che non smette di leccare il suo angelo custode, nonché la sua salvatrice.

Il video di oggi accende i riflettori su una questione molto più che emergente, ovvero l’abbandono dei cani.

Un’emergenza attuale e purtroppo in costante crescita. Anche se amiamo definirci i migliori amici dei cani, non possiamo negare che troppo spesso invece molte persone si trasformano nei loro peggiori nemici.

Il Barboncino abbandonato non smette di baciare il suo angelo custode (video)

Le notizie di cronaca che parlano di cani abbandonati e maltrattati riempono giornali e Social Network, a dimostrazione del fatto che parliamo di un argomento sempre troppo attuale.

Nel filmato di oggi possiamo vedere tutto il dramma di questa emergenza. Possiamo viverlo sulla nostra pelle.

Non a caso stiamo parlando di un video decisamente di successo. Pubblicato nel 2014, il filmato è ancora oggi molto virale nel mondo dei Social Network e ha superato le 12 milioni di visualizzazioni.

Il Barboncino abbandonato non smette di baciare il suo angelo custode (video)

Il protagonista del video di chiama Layla ed è un cane di razza Barboncino abbandonato dalla sua famiglia.

Il nostro amico a quattro zampe ha per fortuna incontrato i suoi angeli custodi, che sono riusciti a trasformare un triste destino che sembrava già scritto in una vita felice.

A salvarlo ci hanno pensato i volontari del rifugio Rescue From The Hart di Los Angeles. Lo hanno trovato in condizioni disastrose, evidentemente vittima di maltrattamenti e trascuratezza.

Nel video possiamo vedere la trasformazione di Layla dopo il salvataggio. Il Barboncino si è reso infatti protagonista di una trasformazione davvero degna di nota.

Il Barboncino abbandonato non smette di baciare il suo angelo custode (video)

Dopo il salvataggio, Layla non la smetteva più di baciare il suo angelo custode, nonché la sua salvatrice.

Ma le notizie belle per la nostra amica a quattro zampe non erano finite qui. La sua storia ha in pochissimo tempo fatto il giro del web e Layla è riuscita a trovare una nuova famiglia.

Oggi il cagnolino vive la sua vita felice e ricca di amore. Proprio come è successo a Nala, il Pitbull che è riuscito a ritrovare la felicità grazie ad un bambino di 7 anni.