Il cane aspetta il proprietario in ospedale per circa un mese, poi la notizia

il-cane-aspetta-il-proprietario-in-ospedale-per-circa-un-mese-poi-la-notizia

E nei momenti più difficili che notiamo il vero valore dei cani, la loro inestimabile bontà, nonché una ferrea fedeltà. Di tutto ciò alcuni se ne accorgono troppo tardi, altri invece non fanno proprio in tempo.

Il cane aspetta il proprietario in ospedale per circa un mese, poi la notizia

Fra questi c’era un uomo di Huacho, in Perù, ricoverato per un grave malattia per alcuni giorni in ospedale, poi tristemente deceduto. L’uomo, per sua sfortuna, non ha potuto assistere alla prova di fedeltà mostrata dal suo cane Orso.

Il cucciolo ha trascorso circa un mese fra i corridoi dell’ospedale di Huacho in attesa del suo amato proprietario. Fra gli infermieri Orso si è fatto conoscere come Chato, e proprio con questo nome è diventato famoso in tutto il mondo.

Il cane aspetta il proprietario in ospedale per circa un mese, poi la notizia

Chato ha vissuto interi giorni divorato dall’intrepida attesa, che si è rivelata essere vana, in quanto, alla fine, il proprietario non ce l’ha fatta. Come abbiamo detto, quelli non sono stati giorni facili per Chato.

Il cane ha dovuto combattere anche con la fame, che lo ha tormentato per un lungo periodo della sua permanenza in ospedale. Questo è stato uno dei motivi per i quali l’associazione “Animales sin Casa sin Raza” è intervenuta per portare in salvo l’animale.

Il cane aspetta il proprietario in ospedale per circa un mese, poi la notizia

I volontari dell’associazione hanno sfamato Chato e subito dopo lo hanno portato in una clinica veterinaria per i soliti accertamenti. Una volta sverminato e vaccinato, il cane ha iniziato la sua nuova vita in cerca di una nuova casa.

Il cane aspetta il proprietario in ospedale per circa un mese, poi la notizia

Le ragazze dell’associazione stanno facendo di tutto per trovare la famiglia giusta per Chato e non intendono mollare.

D’altronde il cucciolo, dopo tutto ciò che ha passato, merita la felicità e la tranquillità di una casa.

Il cane aspetta il proprietario in ospedale per circa un mese, poi la notizia

Non sarà facile, questo tutti lo sanno, anche perché l’organizzazione deve gestire tantissimi cani in condizioni disperate, ma con un po’ di fortuna tutto è possibile. Ovviamente noi non possiamo fare altro che augurare il meglio a Chato e alla sua vita prossima.