Il cane che ha aspettato per quasi due anni il proprietario che non c’è più

La storia del cane che aspetta il padrone defunto

Oggi vi raccontiamo la particolare storia di questo cane che, per quasi due anni, ha aspettato in un santuario il suo proprietario.

Peccato che per tutto quel tempo il cucciolo abbia aspettato invano, perché il suo migliore amico, purtroppo, è morto.

Il cane che ha aspettato per quasi due anni il proprietario che non c'è più

È la storia di un cane che, come spesso succede, ha dimostrato una fedeltà incredibile nei confronti dell’uomo con cui ha trascorso tutta la vita. È una storia di sofferenze che, però, riesce ad avere anche un lato positivo, palesando un lato dei nostri amici a quattro zampe che noi umani possiamo solo invidiare.

Siamo in Grecia, in una piccola cittadina chiamata Nafpaktos, che conta appena 20mila anime. È qui che vive il cane protagonista di questa storia, di cui nessuno conosce il nome, insieme al suo proprietario Haris.

Il cane che ha aspettato per quasi due anni il proprietario che non c'è più

I due sono insieme da una vita. Una vita felice, un rapporto davvero unico. Fino al Novembre del 2017 quando, a causa di un incidente, Haris muore.

L’uomo era una figura importante all’interno della sua comunità. I suoi concittadini, quindi, hanno deciso di ergere un santuario proprio sul luogo dell’incidente. Niente di particolare, solo alcuni semplici oggetti a ricordare la vita di quell’uomo scomparso troppo presto.

Il cane che ha aspettato per quasi due anni il proprietario che non c'è più

 

Da quel giorno, il cane ha aspettato lì, in quel santuario, il suo migliore amico. Per circa un anno e mezzo, il quadrupede che è stato da tutti soprannominato Hachiko of Nefpaktia, non si è mosso da quel luogo.

In attesa, speranzoso che il suo migliore amico potesse tornare. Il soprannome, ovviamente, non è a caso. Il riferimento è Hachiko, il cane giapponese divenuto famoso per la sua fedeltà. Una storia, quella di Hachiko, dal quale è stato tratto anche un film.

Il cane che ha aspettato per quasi due anni il proprietario che non c'è più

L’Hachiko greco, invece, è ancora lì. A distanza di un anno e mezzo, il cucciolo non si è mosso dal quel santuario.

La speranza, adesso, è che qualcuno possa decidere di adottarlo, per regalargli una seconda vita felice, ora che il suo migliore amico non c’è più. Questo cane, infatti, ha aspettato abbastanza il suo proprietario defunto.