Il cane guarda con la coda dell’occhio? Ecco perché lo fa.

Il tuo cane guarda con la coda dell'occhio e sembra farlo proprio spesso. Ma è un gesto normale o nasconde dei motivi ben precisi? Scopriamolo insieme

il cane guarda con la coda dell'occhio

Spesso, i nostri quattro zampe, utilizzano una gestualità che ancora non conosciamo. Quando gli vediamo fare qualcosa di insolito, ci poniamo subito delle domande. Una delle più frequenti è “Perché il cane guarda con la coda dell’occhio?” Sembra proprio che alcuni cani lo facciano spesso e che i padroncini non capiscano il messaggio che si nasconde dietro questo gesto. Scopriamo insieme se esistono dei motivi specifici per i quali il cane guarda con la coda dell’occhio. Di seguito una breve guida che proverà a farci vedere chiaro in questa storia.

Il cane guarda con la coda dell’occhio, non sta bene

Siamo abituati a vedere il nostro Fido sempre allegro e vivace. Se lo vediamo fin troppo calmo o rilassato, ci chiediamo se qualcosa non vada. Così iniziamo ad osservarlo. Il cucciolo non è in grado di parlare e per capire se qualcosa non va, ci dobbiamo limitare ad osservare i suoi comportamenti.

Quello che stai notando, in questo caso, è che il tuo piccolo quattro zampe, tende a stare fermo. Non si muove, sembra quasi immobile, ma il suo sguardo prova a comunicare più di quanto il suo fisico non faccia.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

Sembra infatti che tenda a guardare con la coda dell’occhio. Ci osserva, ci scruta, ma non si volta totalmente verso di noi. Sembra un comportamento insolito per il nostro Fido, che solitamente ci corre incontro e ci fa la festa. È possibile che qualcosa non vada? Purtroppo sì.

Se il cane guarda con la coda dell’occhio, vuole comunicarci qualcosa. Potrebbe essere un disagio momentaneo che sta vivendo o un dolore fisico che avverte. In ogni caso, è bene capire cosa stia facendo vivere male il nostro piccolo quattro zampe.

Disagio momentaneo

Quello che sta vivendo il nostro cane mentre ci guarda con la coda dell’occhio, potrebbe semplicemente essere un disagio momentaneo. Anche i cani possono avere una giornata storta. Fido potrebbe aver dormito male o accusare un leggero malessere fisico momentaneo.

Purtroppo, non essendo in grado di parlare, deve ricorrere ad altri mezzi per comunicare il suo stato d’animo. Il suo sguardo è uno di quelli. Così, se lo noti strani, avvicinati lentamente a lui.

Se il cane è profondamente turbato da qualcosa, inizialmente non sempre ti lascerà avvicinare. Se invece sta vivendo una fase intermedia lascerà che tu lo tranquillizzi. Ma come puoi tranquillizzarlo? A volte basta la semplice presenza.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

Se il piccolo quattro zampe ha avuto semplicemente una giornata storta, sarà felice di vederti accanto a lui. Sei il suo migliore amico, il suo riparo, il suo punto di riferimento. Averti accanto potrebbe già farlo stare meglio.

E se così dovesse essere, te ne accorgi immediatamente. Un po’ di tempo insieme, qualche coccola e magari un film sul divano faranno si che Fido si tranquillizzi e smetta di guardarti come se stesse soffrendo.

Il cane guarda con la coda dell’occhio perché è preoccupato

Sappiamo che il cane è un animale che dipende fortemente e quasi totalmente dall’uomo. Sappiamo anche, però, che nonostante la sua dipendenza nei nostri confronti, rischierebbe la sua vita pur di proteggerci.

Così, quando siamo in casa sta spesso sull’attenti per assicurarsi che nulla ci accada. Se invece non siamo all’interno dell’abitazione, farà da guardiano fino al nostro ritorno. Questo suo senso di protezione, spesso, lo lascia trasparire durante la vita quotidiana.

Uno dei modi attraverso cui ce lo comunica, è proprio quello di guardare con la coda dell’occhio in alcune situazioni. C’è stato un rumore strano? Fuori c’è cattivo tempo? Qualcuno sta entrando in cortile e lui non lo conosce? Bene, in questo momento starà più attento del solito.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

Per quanto alcuni cani si dimenino in queste occasioni, altri preferiscono restare fermi e osservare tutto. Questo è quello che fa Fido se sente qualcosa che non lo convince. Rimane immobile, con lo sguardo rivolto da un’altra parte, forse in attesa che qualcosa accada o non accada.

Se ritieni che sia questo il caso, non avvicinarti al cane troppo velocemente. Potrebbe essere così concentrato da non rendersi conto del tuo avvicinamento. Rischi che ti faccia del male senza volerlo. Questo va specificato, perché nella maggior parte dei casi, dei comportamenti improvvisi aggressivi sono causati proprio da una paura improvvisa del piccolo quattro zampe.

Fai in modo allora che il cucciolo avverta la tua presenza e poi avvicinati. Se nessuno è in pericolo, Fido sicuramente si lascerà coccolare tranquillamente.

Malessere fisico che rende debole il cane

In questo caso, è molto probabile che Fido ti guardi con la coda dell’occhio. Vuole comunicarti che sta male, ma non sa come fare. Non può certo chiamarti o descriverti il dolore che sta provando, fornendoti una descrizione precisa. Allo stesso modo, non ha le forze per alzarsi e venirti almeno incontro.

Così, resta fermo, accucciato, con lo sguardo rivolto a te, nella speranza che tu possa notarlo. Avvicinati e controlla che vada tutto bene. Se il piccolo quattro zampe sta davvero male, certamente te ne accorgerai.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

In questo caso consolalo e non perder tempo, chiama subito il veterinario. Il tuo cucciolo potrebbe avere una semplice influenza oppure potrebbe maturare patologie di cui non sei a conoscenza.

Affrettati quindi ad effettuare un controllo in maniera tale da assicurare a Fido di riprendersi il prima possibile. Il suo sguardo docile e tenero sicuramente durerà qualche giorno. Ma tranquilli, a breve il nostro cucciolo tornerà ad animare e movimentare la nostra casa!

Abbiamo rimproverato il cane, adesso ci guarda con la coda dell’occhio

Questo succede spesso, soprattutto quando il cane è ancora molto piccolo. Per quanto promuoviamo degli approcci all’apprendimento che sfruttano le associazioni positive, a volte ci capita di perdere la pazienza.

Soprattutto dopo qualche marachella, potremmo spedire Fido verso la sua cuccia. Per quanto lui non capisca che quello che ha fatto è sbagliato, capisce però che noi ci siamo arrabbiati. Non sa ancora che dopo due minuti, con alte probabilità, torneremo a coccolarlo, inteneriti dalla sua reazione.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

La sua reazione, infatti, sarà quella di abbassare la coda e le orecchie e di andare proprio a cuccia. Cosa farà a questo punto? Ci osserverà per capire quando smettiamo di essere arrabbiati. Non smetterà infatti di guardarci, a meno che non vede che noi ci stiamo girando e stiamo per ricambiare lo sguardo.

Resterà nella sua cuccia, immobile, ma ci guarderà con la coda dell’occhio, magari convinto che non ce ne accorgiamo neanche. Spesso in questi momenti consideriamo il nostro piccolo quattro zampe dolcemente buffo. Non passeranno neanche cinque minuti e andremo a trovarlo.

È molto probabile che il cucciolo inizi a scodinzolare, ma senza modificare il suo sguardo. Non appena sentirà che arriviamo in pace e pronti a coccolarlo, tornerà allegro. Così pace sarà fatta e tu e il tuo cucciolo tornerete ad amarvi come se nulla fosse successo. Chiunque abbia mai avuto un cane, non piò che confermare.

Ogni cane è un caso a sé

Questo tendiamo a specificarlo spesso. Ogni cucciolo ha il suo carattere e il proprio modo di reagire alle cose. Quelli che vi abbiamo mostrato sono i motivi più comuni che portano il piccolo quattro zampe a guardare con la coda dell’occhio.

Questo, però, non esclude che il nostro cane magari lo faccia per un altro motivo. Conoscere il nostro cucciolo serve anche a capire e comprendere i suoi momenti di disagio.

Come abbiamo detto prima, potrebbero essere passeggeri o più duraturi nel tempo. Pian piano abbiamo modo di capirlo e di valutare quale sia la soluzione più adatta.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

Ovviamente, se capiamo che Fido sta davvero male, non dobbiamo esitare a contattare il veterinario. Che sia per un malessere fisico o emotivo, il medico sarà pronto ad aiutarci a capire.

Si informerà circa le ultime giornate del nostro quattro zampe. Nel frattempo, costruirà una sorta di diario in cui annota tutte le possibili azioni che hanno potuto turbare il cucciolo. Non appena avrà capito da cosa dipende il malessere del piccolo quattro zampe, ci indirizzerà verso la strada giusta da seguire.

Non sottovalutare mai i segnali di Fido

Osservare il proprio cane, soprattutto durante la crescita, è molto importante. Solo così riusciamo a creare un canale comunicativo che ci permetta di comprenderlo.

Così, se il nostro cucciolo vive un disagio, con alte probabilità, ce ne accorgiamo in fretta. Se Fido ha paura, lo capiamo subito. Se fa qualcosa di insolito, capiamo in fretta che qualcosa non va.

Non sottovalutare i segnali che il nostro cane ci manda, ci aiuta ad accorgerci in tempo che qualcosa non va. Se il disagio che Fido avverte è di natura emotiva, è possibile che riusciamo con qualche accortezza a farlo stare meglio.

Il cane guarda con la coda dell'occhio? Ecco perché lo fa.

Se Fido invece sta vivendo un malessere fisico, captando i suoi segnali, possiamo evitare che la situazioni peggiori. Non trascuriamo quindi mai tutto quello che il nostro cane vuole dirci. Soprattutto, non sottovalutiamo mai qualche gesto insolito.

La chiave di tutto potrebbe stare proprio nell’interpretazione di quel gesto così inusuale, ma importante, che Fido prova a comunicarci. Osserva quindi per bene il tuo piccolo quattro zampe e prova ad intervenire in tempo se noti che qualcosa non va.