Il cane nel rifugio è completamente traumatizzato dal suo terribile passato

Al giorno d’oggi, ahinoi, tanti, troppi, cani sono soggetti alle ingiustizie altrui, compiute da esseri umani. Ciò rende questi cani deboli, tristi, a volte depressi, perché perdono la fiducia e la speranza verso il prossimo.

gia-cane

Questo è ciò che è accaduto ad un cucciolo di nome Gia, un cane che non ha mai conosciuto la parola amore nell’intero corso della sua vita. Gia ha subito maltrattamenti di ogni tipo da quella che “doveva” essere la sua “famiglia”.

Gia arrivò in un piccolo rifugio del Texas un po’ di tempo fa; lo staff notò immediatamente che Gia non era come gli altri cani, era ben diverso a causa del suo comportamento. Il cane soffriva alla sola vista degli esseri umani.

Un trauma del genere non era stato mai visto. Ogni volta che una persona si avvicinava al cane, quest’ultimo cercava l’angolo più vicino e cercava di nascondercisi, altrimenti la scappatoia più rapida era sotto il letto.

gia-letto

Il cane però non sembra mostrare questa paura con gli altri cani, con loro riesce ad esprimersi per quello che è realmente.

Quanta violenza e quanti maltrattamenti ha dovuto subire Gia per trovarsi in quello stato? Questa era la domanda che tutti si ponevano e alla quale nessuno sapeva rispondere con certezza.

gia-amici-cani

Fortunatamente, a questo punto della storia è intervenuta un’associazione specializzata nel recupero di cani traumatizzati, la DallasDogRRR. L’associazione ha fatto si che Gia vivesse temporaneamente in una casa adottiva, con una specialista del campo.

gia-trattamento

Il trattamento è ancora in corso e si notano dei netti miglioramenti nella psiche del cucciolo. Ovviamente non è facile, superare un trauma del genere non è da tutti, anzi, ci vuole molta volontà per andare avanti.

gia-cura

Gia però sta lavorando duramente, ogni settimana compie passi da gigante e la donna al suo fianco sa che il cane ne uscirà rafforzato da questa esperienza.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati