Il cane salva il bambino di 3 anni scomparso in montagna

il-cane-salva-il-bambino-di-3-anni-scomparso-in-montagna

Solamente nei peggiori incubi di un genitore potrebbe accadere un fatto del genere, un fatto in grado di far destabilizzare tutti. Ma qui stiamo parlando di realtà, una triste realtà che solo grazie all’intervento di un cane non si è trasformata in tragedia.

Il cane salva il bambino di 3 anni scomparso in montagna

Stiamo parlando della storia di Erza, un bambino di 3 anni scomparso fra le montagne, salvato solamente dall’incredibile fiuto del cane appartenente al vicino.

Ma andiamo con ordine. È una normale domenica mattina, adatta ad una scampagnata in famiglia e in presenza di amici. Si prepara il pranzo, si sistemano i tavoli, le sedie, insomma ci troviamo ai dettagli.

In questi momenti l’occhio vigile di una madre cade sempre sul proprio figlio, ma quando ci si distrae un attimo non si potrebbe mai pensare alle conseguenze di tale disattenzione. Questa leggera distrazione risulta essere fatale.

Il cane salva il bambino di 3 anni scomparso in montagna

Il bimbo di 3 anni scompare, seguono momenti di ricerca, tutti coloro che si trovavano nella zona si sono rimboccati le maniche ed hanno perlustrato il territorio tutt’attorno. Niente, dopo 20 minuti di ricerca del bambino non c’è traccia.

Si decide di chiamare la polizia, e in questo momento si comincia ad essere consapevoli che ogni minuto trascorso potrebbe essere l’ultimo. Le ricerche continuano ma ancora nulla, così entra in gioco il cane del vicino, addestrato nella ricerca.

Il cane si incammina nel fitto bosco, fra piante, cespugli e sterpaglie. Il proprietario lo segue vigile anche se è difficile stargli dietro. Sono passate diverse ore dalla scomparsa e ancora non si sa nulla di Erza.

Il cane salva il bambino di 3 anni scomparso in montagna

Ma a 24 ore circa dal tragico evento, il cane trova qualcosa. Arrivato in punto abbastanza elevato della montagna, il segugio si sdraia per terra, il proprietario interpreta quel gesto come un segnale, il bambino doveva essere li.

Dopo qualche minuto l’uomo trova il bambino incosciente ma vivo dietro una pietra. La disperata corsa in ospedale sarà determinante per la vita del piccolo. Per fortuna tutto finirà per il meglio, ciò solamente grazie all’incredibile intervento di un cane coraggioso, il cane del vicino.