Il cane si tramuta in una specie di “tornado” devastando la propria casa

Tutti i proprietari di cani vorrebbero rimanere accanto al proprio amico a 4 zampe 24 ore su 24. Purtroppo però, chiunque sa che questa cosa non è possibile, per vari motivi come ad esempio il lavoro, la famiglia o impegni di qualsiasi genere.

cashe-soggiorno

Anche Nicolle Doyle è una di quelle persone che farebbero di tutto per condividere ogni singolo momento con il proprio Golden Retriever. Eppure ha un lavoro al quale pensare, perciò capita spesso che Nicolle debba lasciare solo il cane in casa per qualche ora.

Cashe, il Golden Retriever, non è abituato a rimanere solo per troppo tempo e se questo accade, beh, le cose non vanno sempre per il meglio. Come ciò che è successo l’ultima volta che Nicolle decise di lasciare Cashe da solo.

cashe-cane

Al ritorno in casa della donna, quest’ultima pensò che un uragano avesse travolto il suo soggiorno; una forza della natura. Invece no, o meglio, nessun fenomeno naturale aveva causato quel disordine infernale.

cashe-disordine

Semplicemente era stato quel dolce cane vicino la libreria, che fissava il muro come se non fosse successo nulla in particolare. Un’atteggiamento che suscitò le risa della donna, e la portò a registrare il tutto, compreso le seguenti reazioni del cane.

Cashe, come abbiamo detto, fissava il nulla; ogni tanto però volgeva al lato il suo sguardo, per vedere cosa stesse facendo la sua proprietaria. Nicolle dentro di sé voleva scoppiare dal ridere, ma all’esterno non lo poteva far notare, per apparire severa al cane.

cashe-muro

Sembrerà strano ma esiste una spiegazione a tutto quel casino, Il Golden Retriever è un cane comunemente molto attivo.

Questa energia in qualche modo deve essere sfruttata e se durante il corso dell giornata non è stata smaltita, allora il cane trova un’altro modo per farlo, ad esempio distruggendo mezzo soggiorno.

cashe-sguardo

Noi speriamo vivamente per Nicolle che non lasci più per troppo tempo il suo cane solo in casa, altrimenti saranno un’altra volta guai.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati