Il cane viene abbandonato nel rifugio perché obeso

Non riuscire a correre, giocare o persino camminare è davvero grave e deprimente per un cane. Possiamo definirla una condizione insostenibile, nella quale il cane si sente davvero schiavo del suo corpo.

honey-triste

Succede negli USA, nella contea di Niagara, dove un beagle di nome Honey ha rischiato la vita a causa del suo peso. La sua proprietaria ha una grave forma di demenza che di conseguenza affligge anche la condizione salutare del cane.

Purtroppo la signora nel corso del tempo ha riempito letteralmente di cibo il povero Honey, perché ad ogni pasto ne seguiva un altro. La memoria non assisteva la signora e questa è stata la causa dell’esagerata obesità di Honey.

honey-esercizio

Il cane ha trascorso un numero incalcolabile di giornate fermo, senza fare nulla e senza avere le forze di alzarsi e fare due passi. Ciò addirittura ha condotto il cane a vivere nel bel mezzo della propria urina e in certi casi delle proprie feci.

honey-obeso

La proprietaria, che con la testa non c’era oramai più, decise di portare il cane dal veterinario per farlo sopprimere. Ovviamente questo non è avvenuto e il cane è stato affidato ad una associazione che si prende cura di casi simili riguardanti i cani.

Sue Cable si è presa l’incarico di trattare il caso del beagle, che, appena arrivato, pesava oltre i 30 kg. Rimboccate le maniche il cane e la sua temporanea proprietaria si sono messi al lavoro.

honey-acqua

Honey ha affrontato una stretta e rigorosa dieta, nonché un continuo e stremante esercizio fisico; il cane ha dovuto anche far affidamento a dei farmaci per il controllo del peso.

honey-dieta

La cosa che più di tutte ha aiutato il cane a sconfiggere una volta per tutte l’obesità è stata la sua volontà. Perché per fare tutto serve quella, senza la quale sarebbe tutto precluso.

honey-nuova-vita

Ora Il cane pesa molto di meno ed è tornato a fare tutto ciò che i normali cani fanno quotidianamente. Honey aspetta solo che una famiglia si accorga di lui e che lo adotti per farlo stare bene, come mai è stato prima d’ora.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati