Lauriano: cane colpito da colpo di arma da fuoco perché abbaiava troppo

Cane disteso su un prato

Dalla provincia di Torino, da Lauriano, arriva un’altra brutta vicenda che ha come sfortunato protagonista un cane. Un cane che, ancora una volta, è vittima della violenza umana.

In un periodo in cui i nostri amici a quattro zampe non se la passano certo bene, tra abbandoni e dimenticanze in auto sotto al sole, le notizie come questa non vorremmo sentirle mai.

Lauriano: cane colpito da colpo di arma da fuoco perché abbaiava troppo

Perché già l’estate non è sicuramente la stagione preferita dei cani, se poi aggiungiamo altra crudeltà, non facciamo altro che dimostrare quanto molto spesso le vere bestie siano gli umani.

Perché il cane protagonista di questa vicenda ha subito sulla propria pelle tutta la violenza che un essere umano è in grado di esprimere. E, per fortuna, l’ha avuta vinta lui.

Come detto il cane in questione vive a Lauriano. Siamo in provincia di Torino, in un piccolissimo paese che conta poco più di 1000 abitanti.

Lauriano: cane colpito da colpo di arma da fuoco perché abbaiava troppo

E, tra questi abitanti, dovrebbe esserci l’uomo o la donna che ha compiuto questo terribile gesto.

Sembra un giorno come un altro per i proprietari del cane che escono di casa per fare alcuni giri. Come al solito, lasciano il loro amico a quattro zampe in giardino, libero di scorrazzare e aspettare il loro ritorno.

Ma, a loro ritorno, capiscono subito che c’è qualcosa che non va. Il loro cane è disteso a terra sopra ad una pozza di sangue.

Lauriano: cane colpito da colpo di arma da fuoco perché abbaiava troppo

La corsa dal veterinario è immediata. Qui, scoprono l’amara verità. Il loro cane è stato colpito da due colpi di arma da fuoco, se pur ad aria compressa.

Un fucile lo ha colpito prima ad una zampa, poi al ventre. Ovviamente, la denuncia è stata immediata.

Lauriano: cane colpito da colpo di arma da fuoco perché abbaiava troppo

Gli inquirenti sono già a lavoro per individuare il colpevole di questo assurdo gesto. Secondo le prime testimonianze, potrebbe trattarsi di qualcuno che proprio non sopportava l’abbaio di quel cane.

Il cane è ancora sotto le cure del veterinario e, purtroppo, non è fuori pericolo. Nel frattempo la speranza è che si possa trovare molto presto il colpevole di questo folle gesto.