Chiunque abbia un cane dovrebbe leggere questa lettera almeno una volta nella vita

La lettera che abbiamo deciso di condividere con voi è una lettera che parla della vita di un cane e dell’abbandono. Quando lasciamo entrare un cane nella nostra vita, questo cane dovrebbe rimanerci per sempre. Spesso succede che spinti dalla frenesia di avere un piccolo e tenero cucciolo da coccolare, le persone non si rendano conto di quanto sia importante vivere e crescere con un cane. Anche loro invecchiano, anche loro hanno delle esigenze, hanno bisogno d’amore ma anche di cure, attenzioni e pazienza. Bisogna capirli.

Spesso queste persone lo dimenticano e allora quando il cucciolo è cresciuto diventa un peso, è troppo difficile badare a lui e la scelta più semplice è anche quella più brutta, l’abbandono…

Caro umano, Ho deciso di scriverti questa lettera che spero leggerai fino alla fine.

Sono nato pochi mesi fa ma, stranamente, mi sembra già di aver vissuto un’eternità. Niente, nella mia vita, è stato semplice. La mia mamma ha partorito per strada, sotto la pioggia, in una notte di settembre.

Io e miei 8 fratellini avevamo tanta fame e mamma cercava di nutrirci con il suo latte. Non era facile visto che era così magra! Non trovava spesso da mangiare e, adesso che era diventata mamma, era ancora più difficile per lei, perché aveva paura ad allontanarsi e lasciarci soli.

Chiunque abbia un cane dovrebbe leggere questa lettera almeno una volta nella vita

Mi ricordo che faceva freddo. Avevo il pelo bagnato dalla pioggia che cadeva incessante. Mamma cercava di lavarci con la sua lingua calda e ci spingeva sotto di lei, per ripararci dalla pioggia.

Sono passati alcune settimane e noi cuccioli abbiamo cominciato ad esplorare i dintorni. 4 dei miei fratelli sono morti… erano troppo deboli e non ce l’hanno fatta. Altri 2 si sono avventurati sulla strada e sono finiti sotto le ruote delle macchine.

Una mia sorellina l’hanno presa dei ragazzi… non più sappiamo niente di lei. Spero che stia bene… lo spero davvero.  Ero rimasto io, la mamma e un altro cucciolo quando un signore ci ha buttato dei pezzi di carne. La mamma ne ha mangiato 3 pezzi… e mio fratello uno… io non ho fatto in tempo…e questo mi ha salvato.

Erano bocconi avvelenati e mi hanno portato via la mia mamma e il mio fratello nel giro di poche ore…e sono rimasto solo.

Chiunque abbia un cane dovrebbe leggere questa lettera almeno una volta nella vita

Poi una signora mi ha trovato e mi ha portato in un posto con tante gabbie dove c’erano tanti altri cani che abbaiavano forte. Io avevo paura… tanta…

Ero in un canile e lì sarei rimasto se non ci fossi arrivato tu. Mi hai guardato negli occhi e hai indicato me… Non capivo cosa succedeva… capivo solo che la mia vita stava per cambiare di nuovo.

E mi hai portato a casa… mi hai dato una ciotola di cibo… e un po’ di acqua fresca. Mi hai detto che non dovevo salire sul letto ma nella mia prima notte con te mi hai abbracciato e abbiamo dormito insieme… e da allora dormo sempre con te.

Chiunque abbia un cane dovrebbe leggere questa lettera almeno una volta nella vita

Mi hai salvato e non potrò mai ringraziarti abbastanza. Ma voglio pregarti di non deludermi… non mi abbandonare mai, adesso che mi hai fatto vedere cos’è l’amore. Sono sopravvissuto alla pioggia, al veleno, alla fame, al freddo, all’indifferenza, alla solitudine e alla cattiveria.

Non potrei sopravvivere alla delusione!

Vivrò per te, cercherò di fare tutto quello che vorrai, ti farò felice e prometto di non deluderti mai.