Lucky, il cane costretto ad andare in canile a causa di uno sfratto

Oggi vi raccontiamo la storia di Lucky, un cane costretto ad andare in canile a causa di uno sfratto. Si tratta di una storia di sofferenza e povertà che, grazie al buon cuore di molte persone, si trasforma in una storia di solidarietà e rivincita.

Lucky è il cane di Williams, un uomo che non ha mai avuto una vita facile. I due sono amici da ben 14 anni e sono uno il sostegno dell’altro.

Cane sdraiato accanto ad un uomo

Williams è un uomo solo, con gravi difficoltà economiche che, da ormai molto tempo, lotta ogni mese per riuscire a pagare l’affitto e sopravvivere con i suoi pochi soldi. Nonostante questo, però, non ha mai rinunciato a prendersi cura di Lucky.

Ha preferito togliersi il pane di bocca pur di darlo al suo migliore amico a quattro zampe, pur di poter godere della sua compagnia. Fino a quando, però, è arrivato quel maledetto sfratto.

Cane che fissa

Purtroppo, infatti, Williams non è più riuscito a pagare l’affitto ed è stato costretto a lasciare la sua casa. In pochissimo tempo, quindi, si è ritrovato a dover dormire in macchina.

E così ha preso quella decisione straziante. Ha portato il suo cane Lucky in un rifugio, consapevole di non potersi più prendere cura di lui.

Cane sdraiato su un pavimento

Quando è arrivato al canile di Atlanta, il Gwinnett County Animal Welfare, l’uomo sapeva che quello sarebbe stato il loro ultimo saluto. 14 anni insieme che, di colpo, finivano così.

Perché sapeva anche che le sue attuali condizioni economiche avrebbero compromesso la vita del suo migliore amico a quattro zampe. L’uomo, infatti, sperava di riuscire a dare un futuro migliore al suo cane.

Due cani a cuccia

Fortunatamente, però, al rifugio di Atlanta, Williams ha incontrato persone fantastiche. Vedendo il rapporto tra Williams e Lucky, infatti, i volontari del canile hanno fatto partire una raccolta fondi.

Un grande gesto di solidarietà che ha permesso all’uomo di dormire in albergo anziché in macchina. Nel frattempo Lucky è stato adottato in maniera temporanea da una famiglia che permette a Williams di andare a trovarlo ogni volta che vuole, in attesa di rimettersi in piedi a livello economico.

Per fortuna, quindi, la vicenda sta prendendo la giusta piega. La speranza è che Williams riesca presto a trovare un buon lavoro, così che i due possano finalmente tornare insieme.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati