Mamma cane cerca di proteggere i cuccioli ma non sa cosa sta accadendo

Le prime impressioni sono sempre fondamentali, perché lasciano intendere moltissime cose già da un primo sguardo. I cani danno molta importanza a questo aspetto e spesso il rapporto che instaurano con gli altri deriva principalmente da una prima impressione.

mamma-cane-difesa

I volontari dello Stray Rescue di St. Louis questo lo sanno, quindi cercano sempre di presentarsi ad un cane nel migliore dei modi. Possiamo prendere come esempio il salvataggio di un cane randagio e i suoi 6 cuccioli.

Due persone che lavorano per il rifugio si sono presentate davanti la porta di una casa abbandonata oramai a pezzi nella periferia di St. Louis. L’accoglienza non è stata certo delle migliori, visto il cattivo e giustificato umore di mamma cane.

mamma-cane-ringhia

Lei giustamente aveva il compito di proteggere le cose più care al mondo in quel momento, ovvero i suoi cuccioli; la presenza di sconosciuti non è stata ben gradita. I volontari comunque sono riusciti ad entrare nell’abitazione.

mamma-cane-cuccioli

Una volta dentro i due hanno cercato di addolcire la situazione, escogitando nel frattempo un piano per portare il cane e i suoi cuccioli al rifugio. Si è deciso così di aprire una gabbia e attrarre mamma cane al suo interno tramite un “colpo mancino”.

mamma-cane-rifugio

Uno dei due volontari è riuscito a prendere un cucciolo, questo ovviamente ha fatto scattare l’allarme nella testa del cane che di conseguenza si è avvicinato alla volontaria. In questo punto è scattata la trappola e il cane è finito in gabbia.

mamma-cane-salvi

In seguito si è proceduto nel recupero dei restanti cuccioli, trovati in buone condizioni nonostante l’allarmante situazione della casa. Uno dei due volontari ha anche registrato un video dove si possono ammirare i vari passaggi del recupero.

Una macchina ha trasportato mamma cane e i suoi cuccioli all’interno del rifugio dove sono state fatte alcune visite di routine.

mamma-cane-felice

Risulta evidente come la mamma abbia cambiato umore una volta all’interno della struttura, come se avesse capito la situazione. Ovviamente ora si cercherà di trovare una famiglia a tutti i nuovi arrivati, speriamo come sempre per il meglio.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati