Cane picchiato ripetutamente sul muso, un video incastra il responsabile

padrone picchia cane su muso

È stato condannato a 23 settimane di carcere Robert Black, 51 anni, dopo avere picchiato ripetutamente sul muso il cane. I giudici infatti lo hanno accusato, e ritenuto colpevole, di maltrattamento di animali.

Cane picchiato ripetutamente sul muso, un video incastra il responsabile

Il giudice del Reading Magistrates Court ha anche proibito a Black di possedere animali per almeno dieci anni e lo ha obbligato a pagare una multa di 115 sterline (circa 134 euro).

Il video

Le telecamere di video sorveglianza hanno incastrato l’uomo che ha picchiato ripetutamente sul muso il cane. Grazie al cielo nel parco dove è avvenuto l’ennesimo episodio di maltrattamento era presente questo tipo di controllo.

Il filmato, che risale al 21 ottobre scorso, mostra Robert Black mentre alza il muso del suo cane e lo colpisce cinque volte. Il tutto mentre si trovava nel Victoria Park di Newbury, nel Regno Unito.

Le condizioni del cane

Fortunatamente, l’uomo che ha picchiato ripetutamente sul muso il cane non gli ha creato lesioni gravi. Con lui c’era anche un altro quadrupede che però non ha subito violenza, se non quella di vedere il proprio compagno di avventure maltrattato.

Cane picchiato ripetutamente sul muso, un video incastra il responsabile

Adesso i piccoli amici a quattro zampe che hanno dovuto subire un trauma non indifferente meritano una famiglia che li tratti come si deve, e dimostri loro che non tutti gli uomini sono capaci di atti di tale viltà.

I testimoni dell’accaduto infatti hanno segnalato l’episodio alle autorità competenti, che hanno arrestato il responsabile. Secondo l’Animal Welfare Act del 2006, entrambi i cani ora seguiranno un percorso di riabilitazione.

Le dichiarazioni

L’agente investigativo David Burleigh racconta la brutalità dell’uomo che ha picchiato ripetutamente sul muso il cane: “Black ha dimostrato una significativa crudeltà nei confronti del suo cane dandogli un pugno sul muso diverse volte, senza preoccuparsi del suo benessere”, ha dichiarato.

“Questo comportamento è chiaramente inaccettabile e sono lieto che, non solo abbia ricevuto una pena detentiva per le sue azioni, ma che gli sia stato vietato il possesso di animali per i prossimi dieci anni. Prendiamo sul serio fatti come questi e cercheremo di indagare e agire contro chiunque commetta questo tipo di reato”.

Un cane traumatizzato porta con sé delle ferite impossibili da cancellare, solo l’amore di una famiglia degna di tal nome può alleviare le sofferenze di questo piccolo quadrupede indifeso.