Pickles il bulldog che ama coccolare i suoi amici gattini (VIDEO)

I cani sono i migliori amici dell’uomo, ma all’evenienza, possono trasformarsi anche nei migliori amici dei gatti. Questo è il caso di oggi, una storia davvero semplice ma che esprime al meglio il vero significato dell’amicizia.

pickles-cuore-grande

La maggior parte di noi è a conoscenza dell’immeritata fama che pende sui bulldog, spesso considerati in modo assolutamente errato. Non sono cani duri, non sono esseri da cui stare alla larga, questi sono pregiudizi che fanno male a noi, ma soprattutto a loro.

pickles-bulldog-dolce

La dimostrazione di ciò è Pickles, un bulldog di 5 anni nato sordo a causa di un problema genetico. Nonostante la mancanza dell’udito, Pickles è un cucciolone che ama stare in compagnia e godersi le piccole gioie della vita.

Il desiderio di Pickles è stato esaudito quando il fato gli ha fatto incontrare due bellissimi gattini, i fratelli James e Jacobi. Un rifugio di Los Angeles, Alley Cat Rescue, ha salvato loro la vita, togliendoli dalla strada.

La proprietaria del cane non ha perso tempo ed ha adottato i due gattini, trovando dei compagni perfetti per il suo Pickles. La felicità di quest’ultimo non si può raccontare tanto facilmente, le foto parlano da sole.

pickles-amore-gatti

Fin dal primo incontro i 3 hanno stretto un rapporto speciale, che tutti gli utenti social hanno notato dando una veloce occhiata alle foto. In effetti definiremmo questo trio un vero e proprio spettacolo per gli occhi.

James e Jacobi amano riposarsi sul ventre del cane, che a sua volta si sente coccolato dal morbido e soffice pelo dei gattini. Sono come degli ingranaggi che si incastrano alla perfezione, insieme funzionano alla perfezione.

pickles-james-jacobi

Pickles sta vivendo un periodo stupendo della propria vita, grazie alla presenza di questi gatti. La sua dolcezza è inestimabile, rappresenta a pieno la falsità dei pregiudizi su questi cani, smentiti dal suo amore.

pickles-compagnia

Questo bulldog ha un cuore enorme e tutti lo stanno imparando, ma immaginiamo che nessuno abbia avuto dei dubbi fin dall’inizio.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati