Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

Si tratta di Andrew Klein, un vigile del fuoco di Santa Monica, in California e di Marley un adorabile cagnolino che lo riconoscerà per sempre come il suo eroe.

Adesso vediamo perché.

Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

All’inizio di questa settimana, è scoppiato un incendio nel condominio dove Marley vive con la sua mamma umana, ma purtroppo quando hanno provato a scappare via, il povero Marley è rimasto intrappolato dentro l’edificio.

Billy Fernando, un fotografo ritrattista, si trovava vicino all’abitazione dove è avvenuto l’incendio, così ha deciso di immortalare con la sua macchina fotografica il grande lavoro che stavano svolgendo i vigili del fuoco, diventando il testimone di questo meraviglioso salvataggio.

“Mentre scattavo le foto ho visto il vigile del fuoco Klein correre verso un’aiuola sul marciapiede e stringeva qualcosa tra le braccia.” Dice Fernando. All’inizio non avevo capito bene cosa stesse stringendo tra le braccia, ma poi ho capito che si trattava di un cagnolino che era rimasto intrappolato nell’incendio. Il cane era privo di sensi e non si muoveva affatto. Il vigile del fuoco Klein gli rimase accanto e tentò di rianimarlo.” Prosegue Fernando.

Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

Dopo aver tentato inizialmente di far rinvenire il povero cucciolo con l’ossigeno, il pompiere si rese conto che erano necessarie misure più drastiche così ha iniziato le manovre di rianimazione ( la respirazione bocca a bocca. )

“Non ha esitato un minuto, voleva salvarlo a tutti i costi. Così ha iniziato ad effettuare le manovre di rianimazione cardiopolmonare sul cucciolo.” Dice Fernando.

“E’ stato un momento davvero emozionante, da brividi.”
Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

La mamma umana di Marley era in lacrime accanto al pompiere e al suo amatissimo Marley, certa che non ci fosse più niente da fare…

“Aveva gli occhi terrorizzati”, riferisce Fernando.“Pensava che per il suo cane non ci fosse più nulla da fare”.

Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

Praticare le manovre di rianimazione porta un grande dispendio di energie ma Klein, anche se visibilmente esausto, non ha mai interrotto il suo lavoro. DOVEVA E VOLEVA salvare quel cagnolino.

Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

Dopo circa 20 minuti di rianimazione il cane ha iniziato a riprendersi. La mamma di Marley in quel momento ha tirato un sospiro di sollievo e ha pianto ancora più forte, ma questa volta per la gioia.

“E’ stato come togliersi un gran peso dal cuore. Ero così commosso da ciò che avevo visto che anche io ho iniziato a piangere.” Dice Fernando. “Ho visto un uomo che ha fatto tornare in vita un cane.”

Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

Marley a poco a poco ha iniziato a riprendere le forze, seppur disorientato e spaventato, tra le braccia della sua mamma è tornato a scodinzolare.

“Tutta la gente che si era radunata per assistere a ciò che stava accadendo era felice. Tutti erano commossi e sorridenti. Tutti noi siamo molto molto orgogliosi degli sforzi fatti dal pompiere Andrew Klein.” dice Fernando.

Pompiere fa la respirazione bocca a bocca ad un cane che era rimasto intrappolato in una casa in fiamme

“I Vigili del Fuoco sono stati un modello per me e li ammiro per tutto quello che fanno per la comunità, essere stato un testimone di questa storia a lieto fine mi riempie il cuore di gioia”. Conclude Fernando.
Noi facciamo un grandissimo applauso a questo pompiere che ha salvato la vita del cagnolino Marley senza esitare, seppur qualcuno osa criticarlo ciò che conta è la vita, non di chi.