Poppy, il labrador che soccorre la sua madre umana durante gli attacchi epilettici

L’epilessia, purtroppo, è una gran brutta malattia che richiede la presenza di un assistente per poter superare gli attacchi senza pericoli.

Shannon è una ragazza di 23 anni che vive nella contea di Down nell’Irlanda del Nord e, purtroppo, è affetta da epilessia. Al suo fianco, come assistente e salvavita, c’è Poppy. E’ un dolcissimo labrador che riesce ad avvertire l’arrivo di una crisi epilettica e allertare la sua proprietaria.

Poppy, il labrador che soccorre la sua madre umana durante gli attacchi epilettici

La donna ha voluto filmare una scena mentre Poppy, di soli due anni, avvisa la proprietaria dell’imminente attacco epilettico. Il video è diventato virale, ma lo scopo di Shannon è quello di sensibilizzare la gente sulle proprietà dei cani e sulla loro importanza per persone che, come lei, hanno bisogno di un aiuto.

Poppy riesce a percepire la crisi 15 minuti prima del suo arrivo e in questo modo la ragazza ha tempo di sdraiarsi in un posto sicuro  dove non rischia di cadere o sbattere da qualche parte.

Per fare questo video Shannon ha impostato una telecamera sul comodino e da questo si vede come Poppy entra subito in attività per salvare la sua amata padroncina. Inizia subito leccandogli la bocca per eliminare l’eccessiva salivazione che si produce durante gli attacchi epilettici, questa, se non si interviene, può provocare soffocamento. Questo aiuta la ragazza a riprendersi più velocemente.

Shannon è stata molto combattuta sulla pubblicazione di questo video perché, come è facile immaginare, per lei è anche imbarazzante, ma ha prevalso la voglia di dimostrare a tutti quanto sia importante Poppy per lei. Gli ha salvato la vita un sacco di volte.

Shannon ha raccontato che le prime crisi le ha avute a 17 anni e queste possono rivelarsi fatali se non c’è qualcuno vicino a lei. Purtroppo la sua epilessie è di quelle più invasive e, nonostante le cure, può arrivare ad avere anche cinque crisi al giorno. Se non ci fosse Poppy ad avvertirla e ad aiutarla, non sarebbe qui a raccontarlo.