Quello sguardo colpevole del nostro cane: ecco che cosa significa

Avete presente il tipico sguardo colpevole di un cane dopo che lo abbiamo sgridato? Ecco quale è il vero significato di questo atteggiamento.

Tutte le persone che hanno avuto almeno un cane nella loro vita, sanno benissimo a che cosa ci riferiamo quando parliamo di sguardo colpevole.

I cani, infatti, esattamente come noi sanno far capire benissimo che cosa provano con un semplice sguardo. Ma sapete davvero che cosa significa questo atteggiamento?

Quello sguardo colpevole del nostro cane: ecco che cosa significa

Uno sguardo vale più di mille parole

Chi ha avuto un cane, sa benissimo di che cosa stiamo parlando. Se avere in casa un amico a 4 zampe è un fattore di gioia e felicità, alle volte può essere anche causa di rabbia e frustrazione.

I cani, infatti, soprattutto da piccoli, amano fare qualche marachella. Nei primi tempi in cui accogliamo un cucciolo in casa nostra, è molto frequente avere a che fare con qualche piccolo guaio.

Quello sguardo colpevole del nostro cane: ecco che cosa significa

Dai divani rosicchiati ai bisogni in casa, molto spesso il nostro amico a 4 zampe rischia di farci perdere la pazienza. E allora, inutile negarlo, capita che il padrone decida si alzare la voce e di sgridarlo.

Ed ecco che a quel punto arriva quello sguardo colpevole. Il cane, infatti, dopo essere stato sgridato inizia ad abbassare la testa, a guardarci con occhioni colpevoli e a mettere la coda tra le gambe.

Ma che cosa significa davvero questo comportamento? Al riguardo, esistono due tipi di spiegazioni scientifiche.

Quello sguardo colpevole del nostro cane: ecco che cosa significa

Secondo l’esperto Natham H.Lents, quello sguardo colpevole ha a che fare con un atteggiamento di sottomissione. Non si tratta di senso di colpa, forse un concetto estraneo agli animali, ma di una vera e propria sottomissione tipica del mondo animale.

Se prendiamo un branco di lupi, infatti, possiamo ritrovare questo stesso identico atteggiamento. Quando un cucciolo si comporta come non dovrebbe, il capo branco lo allontana e lo isola dal resto del gruppo. Ecco che anche il cucciolo di lupo mette in pratica il comportamento da sguardo colpevole, che ha il chiaro significato di sottomissione nei confronti del capo.

Quello sguardo colpevole del nostro cane: ecco che cosa significa

Secondo una seconda teoria, invece, quello sguardo ha a che fare con il senso della paura. Non c’è senso di colpa o sottomissione alla base dell’atteggiamento del cane, ma solo un po’ di paura nei confronti del padrone che lo sta sgridando.

Insomma, che sia vera la prima o la seconda teoria, ciò che sembra più certo è che i cani non siano in grado di provare il senso di colpa, emozione tipica di noi umani.