5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

Possono camminare e correre sull'acqua, nelle paludi e tra le onde più alte: ecco alcune razze di cani con le zampe palmate, uniche e speciali

cane terranova in acqua

Chi ha detto che le zampe dei cani sono fatte solo per camminare? Sembrerà incredibile ma esistono razze di cani con le zampe palmate, una caratteristica davvero unica e speciale.

Non è tipica di tutti i cani, ma soltanto di quelle razze che nel corso della loro evoluzione hanno sviluppato questo particolare carattere utile in determinati ambienti e attività.

5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

Guardando attentamente le zampe di Fido possiamo notare che sono parecchio diverse tra loro per dimensioni, lunghezza delle unghie, posizionamento delle dita.

E in alcuni casi sono addirittura palmate, cioè hanno le fasce tra le dita particolarmente sviluppate. Vediamo perché!

Terranova

La prima tra le 5 razze di cani con le zampe palmate è il Terranova, un gigante nero dal foltissimo pelo simile a lana allevato sin dalle origini per aiutare i pescatori a lavorare nelle gelide acque canadesi.

5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

Non a caso quindi questo cane ha le zampe palmate, caratteristica che li rende adatti a svolgere attività acquatiche.

Da aggiungere alla folta pelliccia, che lo protegge dalle acque molto fredde, e alla corporatura robusta e muscolosa, che gli consente di trascinare reti da pesca e pesanti carri.

Inoltre le dimensioni, unite alla profonda lealtà verso il padrone, lo portano a essere un perfetto cane da salvataggio.

Le zampe palmate non solo consentono al Terranova di camminare e correre agilmente in acqua, ma anche si nuotare in un modo unico anche tra le onde più potenti.

Bassotto

Non ci crederete ma anche il Bassotto è tra le razze di cani con le zampe palmate: un piccolo rotolino di allegria, progettato per la caccia in tutto e per tutto.

5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

Il suo corpo lungo e sottile era perfetto, infatti, per la caccia ai tassi e altri animali “scavatori” perché gli consentiva di raggiungere le tane più anguste e strette per acciuffare la preda.

Il Bassotto discende dai primi segugi e di questi ha mantenuto non solo la struttura del corpo e l’incredibile fiuto, ma anche le zampe palmate che sono piccole ma estremamente efficaci per scavare nel terreno.

Cão de água português (Cane acquatico portoghese)

Come dice il nome stesso, il Cane acquatico portoghese è originario del Portogallo ed è nato per vivere e svolgere attività in acqua.

5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

E anche lui, come il Terranova, ha zampe palmate che gli consentono di nuotare alla perfezione e di aiutare i pescatori, ma in modo un po’ diverso.

Non essendo particolarmente massiccio (e quindi forte per sollevare o trascinare pesi) il Cane acquatico portoghese ha il compito di radunare i banchi di pesce nelle reti dei pescatori.

Non solo, nel tempo è stato anche impiegato per recuperare oggetti dispersi in mare o per portare messaggi da una nave all’altra.

Cane da ferma tedesco a pelo duro (German Wirehaired Pointer)

Un nome lunghissimo per un cane nato in Germania nel 19esimo secolo per la caccia: il Puntatore tedesco è una vera forza della natura, abile nel cacciare praticamente ovunque, dalle foreste alle montagne fino ai campi.

5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

È una razza di cane molto particolare nata da un complesso incrocio di più razze che, infine, ha generato il cane da caccia perfetto.

E tra le caratteristiche di questo cane ci sono proprio le zampe palmate, utili per l’inseguimento e il recupero di prede “acquatiche”, come alcuni tipi di uccelli ad esempio.

Redbone Coonhound

Il Redbone Coonhound è una di quelle razze di cani che nel Settecento furono importate dall’Europa all’America per la caccia.

5 razze di cani con le zampe palmate (e perché sono così)

O meglio, è il frutto di un’accurata selezione e di incroci che hanno messo insieme tutte le caratteristiche più adatte a un nuovo tipo di terreno di caccia, parecchio diverso da quello che abitualmente si trovava in Europa.

Un terreno pieno di paludi, foreste e acque torbide che consentiva alle prede di scappare sugli alberi e nascondersi facilmente: ma non dal Redbone Coonhound, imbattibile in questo tipo di ambiente.

Un cane senza paura in grado di intimidire orsi, alligatori e puma e un instancabile stratega che poteva puntare una preda su un albero per ore fino all’arrivo del cacciatore.

E in più ha i piedi palmati, che gli consentono di correre ostinatamente la preda anche tra nei terreni molli e paludosi e nelle pozze d’acqua.