4 razze di cani predisposte alla colite: come affrontare la cosa

Ecco quali sono le razze di cani predisposte alla colite; questo problema può essere davvero fastidioso, per questo è necessario trattarla

cane sul divano

Tutti i cani possono stare male; tuttavia esistono alcune razze di cani predisposte alla colite. Questa malattia non troppo complicata, può creare comunque diversi problemi.

Riuscire a mantenere il cane in salute è di rilevanza fondamentale per garantire una buona qualità di vita del peloso.

4 razze di cani predisposte alla colite: come affrontare la cosa

Cos’è la colite

La colite è un’infiammazione dell’intestino crasso, ovvero il colon che può colpire l’uomo quanto il cane. Il termine “colite” solitamente è usato per descrivere la diarrea nel cane o le feci molli. Le razze di cani predisposte alla colite possono presentare degli sforzi durante l’atto di defecazione, avere gas addominale e costipazione.

4 razze di cani predisposte alla colite: come affrontare la cosa

Inoltre è possibile in questi casi che siano presenti piccole quantità di sangue o muco nelle feci e i cani dimostrano il bisogno di andare in bagno più spesso.

Causa

Non esiste una reale causa della presenza della colite; i fattori sono multipli e si presentano contemporaneamente. Tra le cause più comuni è possibile trovare:

  • Vermi che vivono nell’intestino e si riproducono velocemente
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Malattia infiammatoria cronica
  • Stress
  • Salmonellosi nel cane
  • Pancreatite
  • Il cane tende a mangiare la spazzatura

4 razze di cani predisposte alla colite: come affrontare la cosaInoltre età, razza e ambiente e sistema immunitario del cane possono aumentare le probabilità di contrarre la colite. Tuttavia la colite cronica non è legata a fattori specifici ed esistono alcune razze di cani predisposte alla colite di più rispetto ad altre e queste sono:

  • Boxer
  • Pastore tedesco
  • Bulldog francese
  • Schnauzer in miniatura

Diagnosi e trattamento

Per diagnosticare la colite, il veterinario chiederà tutte le informazioni sul cane e la sua salute; inoltre eseguirà dei test, emocromo completo, esame delle urine e delle feci, esame rettale e citologia per determinare se effettivamente si tratta di colite. In alcuni casi potrebbero essere necessari dei test in più come radiografie al colon e al tratto intestinale, una colonscopia e una biopsia del colon ed ecografia all’addome.

Per quanto riguarda il trattamento, questo cambia in base alla causa che ha generato la colite. Il trattamento solitamente va dall’integrazione di vitamine all’utilizzo di antibiotici.

ùTuttavia è sempre tener bene a mente che bisogna stare molto attenti all’alimentazione del cane ed evitare che questo possa mangiare cibo spazzatura. Inoltre è preferibile che il cane segua tutte le vaccinazioni; queste sono fondamentali per riuscire ad evitare che il cane possa contrarre malattie più o meno gravi che possono creare e generare a loro volta delle complicazioni.

4 razze di cani predisposte alla colite: come affrontare la cosa

Per controllare se il vostro cane ha un’infezione di questo tipo è preferibile che preleviate ogni anno, prima del consueto appunto annuale con il veterinario, un campione di feci da poter far analizzare al vostro veterinario. È preferibile anche che somministriate spesso dell’acqua fresca al cane e che lo teniate lontano da fonti di cibo che possono nuocere alla sua salute, come la spazzatura.

In ogni caso e per qualsiasi dubbio o incertezza è preferibile che vi avalliate dell’ausilio del veterinario, il quale vi consiglierà cosa fare e quali sono le giuste precauzioni per evitare che il vostro peloso possa contrarre questa infezione, che anche se non è grave, è abbastanza fastidiosa.