Ricordate Rin Tin Tin? Ecco tutta la verità sulla storia del cane attore

La Tivù dei Ragazzi ha tenuto compagnia ai bimbi nati nel dopoguerra, e tutti conoscevano Rin Tin Tin, il pastore tedesco protagonista dell'omonima serie

rin tin tin cane sul set

Tutti i ragazzi nati fino agli anni ’80 hanno visto o sentito parlare di Rin Tin Tin, se non conoscono le scene più celebri della serie tv hanno sentito degli aneddoti più o meno divertenti raccontati da genitori o zii.

Le avventure di Rin Tin Tin, questo il titolo del telefilm che andava in onda durante l’ora e mezza dedicata alle trasmissioni per ragazzi, a quell’epoca veniva trasmesso sull’unico canale esistente della Rai e in bianco e nero.

La trama con protagonista un pastore tedesco

Ricordate Rin Tin Tin? Ecco tutta la verità sulla storia del cane attore

Si trattava di un serial western su un reggimento di soldati nordisti nel Far-West, completo di fortino, comandante (il tenente Master), sergente (Ohara), bambino-soldato di nome Rusty e soprattuttto cane, il vero protagonista. A tenere incollati tutti i bambini di quel periodo davanti al televisore, estasiati e quasi innamorati, era un pastore tedesco.

Tutti chiedevano a Babbo Natale di ricevere in regalo un amico a quattro zampe come lui. Magari qualcuno l’ha pure avuto, da piccino o una volta cresciuto, ma nessuno era come il compagno di avventure di Rusty.

Tratta da una storia vera

Ricordate Rin Tin Tin? Ecco tutta la verità sulla storia del cane attore

Le puntate che hanno visto come protagonista un cane coraggioso dal nome ormai celebre Rin Tin Tin prendono spunto da una storia vera, anche se non affascinante come quella romanzata. Siamo nel 1918, nella Francia orientale, durante la prima guerra mondiale. Un fante americano di nome Lee Duncan, un ragazzo sulla ventina, proveniente dalle campagne californiane, viene inviato a ispezionare le rovine di un accampamento austriaco, bombardato dagli Alleati.

Intento a portare a termine il proprio compito, sente dei guaiti e si rende conto di essere vicino a un campo di addestramento per cani. Ne vede una decina uccisa dalle bombe, ma anche uno ancora vivo. Era un esemplare femmina di pastore tedesco, con cinque cuccioli al seguito. Li salva tutti e decide di tenere con sé due dei piccoli, una femminuccia – Nanette – e un maschietto che chiama Rin Tin Tin. I due amici a quattro zampe fortunati torneranno a casa con lui alla fine della guerra.

Anni di amore e attenzioni

Ricordate Rin Tin Tin? Ecco tutta la verità sulla storia del cane attore

Il pastore tedesco era allora una razza relativamente recente, e poco conosciuta in America. Duncan addestrò il suo cane con amore, trattandolo come fosse un figlio. Riusciva a comunicare con lui quasi fosse una persona, ottenendo qualsiasi cosa volesse; d’altra parte questa è una razza che ama lavorare e molto obbediente.

Un giorno, dopo che un amico lo aveva ripreso con una rudimentale macchina da presa, Duncan decise che sarebbe diventato una star del cinema. Poco per volta riuscì nell’intento, affermandolo prima come comprimario e infine come protagonista di decine di film muti di grande successo, quando Hollywood era ancora agli arbori. Grazie alle doti di attore del suo fedele amico guadagnò una cifra di denaro considerevole.

I suoi discendenti

Ricordate Rin Tin Tin? Ecco tutta la verità sulla storia del cane attore

Quando il cane morì, nel 1932, a quattordici anni, al termine di una brillante carriera cinematografica, lasciò dietro di sé un bel po’ di eredi: attrici come Greta Garbo e Jean Harlow vollero uno dei suoi discendenti, ma ce n’erano in giro tanti altri. Rin Tin Tin Junior continuò sulla scia del padre, e così anche il nipote.

Il protagonista della serie tv dei tempi dei nostri genitori, quello di Rusty e del tenente Master, era Rin Tin Tin IV, pronipote (se così vogliamo definirlo) del pastore tedesco ritrovato vivo per miracolo sotto le bombe da Lee Duncan sul fronte della prima guerra mondiale. Da allora è stato e sarà il soggetto di numerose biografie.