Salvarsi grazie ad un cane: la storia di PJ e della sua rinascita

Oggi vi raccontiamo la storia di PJ, un ex tossicodipendente che è riuscito a rinascere grazie ad Clove, un cane.

salvarsi-grazie-ad-un-cane-la-storia-di-pj-e-della-sua-rinascita

La storia di PJ è una di quelle storie che ci fanno capire l’importanza che solo  un cane può avere nella vita di ognuno di noi.

Perchè prendersi cura di un cane, in fin dei conti, significa prendersi cura di noi stessi. E PJ, un ragazzo americano con un passato difficile, ne è la testimonianza vivente.

Salvarsi grazie ad un cane: la storia di PJ e della sua rinascita

PJ, da tossicodipendente a viaggiatore: la storia della sua rinascita

PJ è un ragazzo americano con dei seri problemi di alcolismo e tossicodipendenza. Ha vissuto tutta la sua adolescenza tra alcool e droga e niente sembra avere più senso per lui.

Perché si sa, quando si cade in questo vortice di dipendenze, è davvero difficile uscirne. Il tunnel ci sembra sempre più buio e tutte quelle sostanze sembrano l’unico modo per vedere un po’ di luce.

E’ lo stesso PJ a raccontare che molte volte ha pensato di farla finita. Perchè la sua vita da tossicodipendente sembrava non avere più senso, sembrava non più degna di essere vissuta.

Salvarsi grazie ad un cane: la storia di PJ e della sua rinascita

Eppure, quell’incontro così inaspettato, ha cambiato tutto. PJ racconta che subito dopo essere uscito da una clinica per disintossicarsi, la vita sembrava ancora più difficile di prima.

Era pulito, certo, ma la montagna da scalare sembrava davvero ripidissima. Doveva trovare una casa e soprattutto doveva trovare un lavoro. Doveva trovare degli amici, qualcuno per cui valesse la pena di vivere.

E così, scorrendo tra le notizie del web, vide quell’annuncio. Una cagnolina di nome Clove cercava adozione, una famiglia che potesse prendersi cura di lei. E fu amore a prima vista.

Salvarsi grazie ad un cane: la storia di PJ e della sua rinascita

PJ chiamò subito il canile e dopo qualche ora andò a prendere Clove. Il ragazzo ha raccontato che i primi giorni furono davvero difficili per entrambi. Clove era spaventatissima, non si lasciava avvicinare e rifiutava di mangiare.

PJ, dal canto suo, non sapeva se fosse davvero in grado di prendersene cura. Poi, un giorno, la svolta. Il ragazzo decide di portare Clove ad un parco e qui finalmente la cagnolina si lascia andare alla felicità.

Salvarsi grazie ad un cane: la storia di PJ e della sua rinascita

Corre e salta, come se solo quella libertà fosse l’unica cosa a renderla felice. E così, giorno dopo giorno, i due amici imparano a conoscersi. PJ capisce che Clove ha bisogno di avventure, forse proprio quanto ne ha bisogno lui stesso.

I due iniziano così a viaggiare, a scalare montagne, a sopravvivere nei boschi. Iniziano una nuova vita insieme. Perchè in fondo, prendersi cura di un cane significa imparare a prendersi cura di se stessi.