Sesto Imolese: cane vittima di spray repellente perché abbaiava troppo

Uno spray repellente, è questa la triste vendetta che un uomo ha utilizzato a Sesto Imolese nei confronti di un cane.

Un cane che se ne stava tranquillamente nel giardino di casa sua e che non ha mai fatto male a nessuno.

Cuccioli di cane che osservano

Eppure, il colpevole di questo gesto, quel cane proprio non lo poteva vedere. Ogni volta che passava davanti al cancello del giardino, il cane gli abbaiava.

Un’altra vicenda, quindi, in cui i nostri amici a quattro zampe sono vittime dei nostri terribili gesti. Per fortuna in questo caso non ci sono state conseguenze per la salute del cane, ma il brutto gesto resta.

Cani seduti che guardano

E, proprio per questo, l’autore si è già preso una bella denuncia. Come detto ci troviamo a Sesto Imolese, in provincia di Bologna e il cane vittima della vicenda sta benissimo.

In ogni caso, però, il proprietario del Bovaro dell’Appenzell vuole che venga fatta giustizia. È stato proprio lui ad accorgersi di quanto successo.

Grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza poste fuori dalla sua abitazione, infatti, il proprietario del quadrupede ha potuto sporgere denuncia.

Cane sdraiato nell'erba

Nel video si vede il colpevole fermarsi davanti al giardino di casa sua e spruzzare dello spray sul muso del cane. Lo spray era uno di quelli che si usa per educare i quadrupedi a non sporcare in casa.

Uno spray che, dunque, per fortuna non è nocivo per i nostri amici a quattro zampe. Ma questo non rende il gesto meno brutto.

Il quadrupede è già stato visitato da un veterinario e, per fortuna, non ha riportato nessuna conseguenza.

Cane che fissa

L’uomo accusato del gesto ha anche provato a difendersi. Secondo le sue dichiarazioni, infatti, il gesto aveva una sua giustificazione. L’uomo infatti non sopportava l’abbaiare del cane ogni volta che passava davanti al cancello di casa sua.

E dunque ha deciso di farsi giustizia da solo, utilizzando uno spray repellente. Adesso si spera che, invece, giustizia venga fatta nei confronti del quadrupede.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati