Shana, il cane randagio che ha cambiato le sorti di una famiglia disperata

Ecco la storia di Shana, un cane randagio che è riuscito a cambiare il futuro di una famiglia disperata. Ecco che cosa è successo

La storia del cane Shana è una storia dal gusto davvero particolare. È una di quelle storie che ci piace tanto raccontarvi, dalla quale, per l’ennesima volta, possiamo capire quanto i nostri amici a quattro zampe possano diventare i nostri salvatori.

È la storia del cane Shana e di una famiglia davvero disperata. La famiglia Zuleta vive a Maracaibo, in Venezuela, in un momento storico davvero particolare per la nazione.

Wagner Zuleta e sua moglie Maribel, non sapevano più come fare a sostenere la famiglia. Una famiglia numerosa, tra l’altro, composta da loro due più altri 6 figli.

Gruppo di persone

Una vita passata a lavorare come tecnici di una compagnia di petrolio dello Stato che, a causa della crisi, rischiava di chiudere. 15 anni passati a fare lo stesso lavoro, per poi ritrovarsi senza niente in mano e senza nessuna speranza per il futuro.

Un futuro davvero incerto, in una nazione in cui la situazione è tutt’altro che facile. Così, la decisione difficile: il trasferimento. La famiglia Zuleta ha capito che le speranze di sopravvivere in Venezuela erano pressoché nulle e ha deciso di trasferirsi a Bogotà.

Cane bianco e nero

Qui, la situazione è piano piano migliorata. La famiglia ha trovato una casa in affitto e ha iniziato a vendere formaggio. Una collaborazione perfetta, in cui ogni componente della famiglia faceva la sua per aiutare.

Tutte le mattine, alle 4 in punto, il figlio più grande accompagnava i genitori a prendere il formaggio da rivendere durante la giornata. La figlia maggiore, invece, si prendeva cura del resto della famiglia.

Un’ottima collaborazione che, purtroppo, a volte non era sufficiente. L’affitto era molto alto e la disperazione dei due coniugi non era certo sparita. Ed è qui che è entrato in gioco il cane Shana.

Barboncino bianco e nero

Shana era un cane randagio che trascorreva le giornate girovagando per la città. Dopo il trasferimento, uno dei figli della coppia di sposi, Wagner Junior, ha incontrato Shana e tra loro è nata un’amicizia particolare.

Il ragazzo e il randagio trascorrevano molto tempo insieme. Un’amicizia davvero unica, confermata dal fatto che molto spesso Wagner junior rinunciava a mangiare per far mangiare il cane Shana.

Piano piano il ragazzo ha trovato il coraggio di chiedere ai genitori di adottare il cane, anche se era certo che loro non avrebbero mai accettato. In fin dei conti, adottare il cane Shana significava avere una bocca in più da sfamare. E, invece, il cuore d’oro dei coniugi Zuleta ha avuto la meglio e i due hanno accettato di adottare il randagio.

Bambini con un cane

Restava un’ultima cosa da fare: chiedere il permesso al proprietario di casa. La fortuna ha voluto che quest’ultimo fosse un amante degli animali, motivo per il quale ha molto apprezzato il sacrificio della famiglia in disperata per salvare un randagio in difficoltà.

E, così, l’uomo ha offerto un posto di lavoro a Wagner senior, come direttore di una fattoria nella sua scuola. Da quel giorno, la famiglia non è più in difficoltà economica. Ma, soprattutto, da quel giorno Shana ha trovato un po’ di amore.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati