Studentessa ucraina percorre 20 km a piedi per salvare il suo cane

Ciò che ha fatto questa ragazza è davvero meraviglioso: ha percorso decine di km a piedi per mettere in salvo il suo cane

La storia di questa studentessa è davvero commovente, ma allo stesso tempo, il suo gesto è meraviglioso. Lei vive in Ucraina e dato ciò che sta succedendo in questi giorni, ha cercato di mettersi in salvo, senza però lasciare indietro nessuno.

Tutto è iniziato con l’invasione dei nemici nella loro terra e da un giorno all’altro, la vita di Arya Aldrin, è cambiata radicalmente. Lei è una studentessa indiana e tutto andava bene prima degli ultimi avvenimenti. Dopo però voleva solo mettersi in salvo.

La ragazza però, non voleva lasciare l’Ucraina senza prima prendere la sua amata migliore amica. Non poteva lasciare la sua cagnolona lì tutta sola. Lei doveva assolutamente metterla in salvo e senza pensarci due volte, ha trovato un modo!

La sua cagnolona si chiama Zaira e per lei, è sempre stata un’ottima compagna. Perciò anche se erano un po’ lontane, la studentessa era determinata a metterla in salvo. A separarle c’erano ben 20 km, ma questo non era un grande problema.

Infatti, Arya ha iniziato a camminare ed ha percorso tutti quei chilometri a piedi, con un solo obiettivo in testa: salvare la vita alla sua amata Zaira. Ha camminato tra il gelo e la paura, ma non poteva permettersi di lasciare lì la cagnolona.

Quando l’ha presa si è assunta una grandissima responsabilità e adesso non poteva fare a meno di rispettarla. Zaira contava su di lei e la studentessa sapeva perfettamente che la cagnolona aveva bisogno di lei immediatamente.

Così non curandosi della sua paura, si è messa a camminare fino ad arrivare a destinazione. Quando ha ritrovato Zaira, l’ha abbracciata forte e le ha promesso che l’avrebbe sempre protetta. Non l’avrebbe mai lasciata sola.

I bombardamenti potevano iniziare da un momento all’altro, ma fortunatamente la studentessa e la sua cagnolona, sono riuscite a mettersi in salvo. Per loro è stata dura, così come per tutte le altre persone che si ritrovano vittime del conflitto.

Ma questo è un grande insegnamento per tutti. Chi abbandona i cani è un essere senza cuore, Arya non ha abbandonato la sua Zaira nemmeno quando la paura ha preso il sopravvento. Stava per scoppiare una guerra, ma il suo unico pensiero era salvarla. Il legame che unisce un cane con il suo umano è davvero speciale, e nessuno può spezzarlo!

LEGGI ANCHE: Remy, la cagnolona anziana che rischiava l’eutanasia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati