Il miracoloso salvataggio di Ulisse, il cane abbandonato dentro un sacco e per fortuna salvato (video)

Quello che vi mostriamo nel video di oggi è Ulisse, il cane salvato appena in tempo dopo che lo hanno rinchiuso all'interno di un sacco.

Il protagonista della storia e del video di oggi è Ulisse, il cane salvato dopo essere stato abbandonato dentro un sacco.

La storia che vi raccontiamo oggi ha lasciato indignati molti utenti. Sembra che la crudeltà dell’uomo non abbia fine. Spesso leggiamo notizie che vedono come protagonisti cani abusati e maltrattati senza alcun motivo.

Cosa è che spinga i loro padroni a trattarli così, non è ancora chiaro. Prendere un cane è una grande responsabilità e alcuni non se ne rendono proprio conto. Proprio qualche giorno fa vi abbiamo raccontato la storia di un cane abbandonato subito dopo il termine della quarantena.

Legato ad un palo, trascorreva le sue ore nell’impossibilità di muoversi o poter chiedere aiuto. Il suo nome è Lydia e per fortuna ha trovato il suo lieto fine.

Ulisse, invece, il cane protagonista del video di oggi è stato salvato appena in tempo.

https://www.facebook.com/spapma/videos/2326446427659096/

Ve lo mostriamo nel video e vi raccontiamo la sua storia. Inspiegabilmente, questo cane, stava rinchiuso all’interno di un sacco e lì ha passato giorni. Nelle condizioni in cui si trovava, difficilmente poteva sopravvivere. Era ferito e chiuso in un sacco, non aveva modo di fuggire o di trovare qualcuno che potesse aiutarlo.

Il suo ritrovamento è localizzato a Malaga. Grazie all’intervento tempestivo di un gruppo di volontari facenti parte di un’associazione del luogo, Ulisse è riuscito a sopravvivere.

Il cane stava vivendo i suoi ultimi attimi di vita in condizioni pietose: presentava ferite sparse in tutto il corpo, una consistente malnutrizione e una grave disidratazione.

https://www.facebook.com/spapma/videos/2299286777045979/

Per fortuna la vita gli ha dato un’altra possibilità. Adesso si trova in una clinica veterinaria che collabora con l’associazione situata a Malaga.

Continua a fare progressi e a non arrendersi. Non appena le sue condizioni di salute diventeranno stabili, sarà pronto per far parte del piano di adozioni e ricominciare la sua vita.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati