Un cane è stato lasciato dai suoi padroni in un rifugio per andare in vacanza

Il cane di cui vi parliamo oggi è stato lasciato in un rifugio dai suoi padroni per andare in vacanza. Di seguito la sua storia incredibile.

Il protagonista della storia che vi raccontiamo oggi è un cane che è stato lasciato in un rifugio dai suoi padroni perché dovevano andare in vacanza.

La crudeltà dell’uomo, è senza fine. Soprattutto durante la stagione estiva, i numeri riguardanti gli abbandoni aumentano a dismisura. Molti padroni lasciano i propri cani per strada perché insieme a loro è impossibile andare in vacanza.

Le chiamate che arrivano ai volontari e alle associazioni che si occupano di randagi, infatti, non sono poche.

Basta ricordare la storia di un cane che subito dopo la fine della quarantena è stato lasciato legato ad un palo. Privo di muoversi, stava fermo per strada senza cibo e senza acqua. Per fortuna Lydia, questo cane, ha avuto il suo lieto fine.

Voici la petite Bichon de 14 ans dans sa nouvelle famille

Posted by SPA de Haguenau on Sunday, June 7, 2020

Per il protagonista della storia di oggi, però, la storia è ancora più triste. Questo cane è deve vivere in un rifugio perché i suoi padroni devono andare in vacanza.

La coppia, si era recata presso il rifugio sostenendo che a causa di un trasferimento, non avrebbero più potuto tenere il cane.

La nuova casa era troppo piccola e non disponeva di spazi aperti. I volontari non hanno creduto a questa storia e hanno spiegato alla coppia che viste le dimensioni del cane, stare in appartamento non era impossibile.

Loro però, non sentivano ragioni. Avendo capito che il cane sarebbe rimasto per strada, hanno deciso di accoglierlo all’interno del rifugio. Nonostante ciò, però, continuarono ad indagare su questa storia.

Voici la petite Bichon de 14 ans dans sa nouvelle famille

Posted by SPA de Haguenau on Sunday, June 7, 2020

Quello che scoprirono fu sconcertante. I due avevano lasciato il cane all’interno del rifugio per andare in vacanza. Non appena la vacanza terminò, però, nessuno andò a chiedere del cane.

E così, questo quattro zampe, a quattordici anni, si ritrova a vivere all’interno di un rifugio, lontano dalla sua famiglia. Questa purtroppo è soltanto una delle tante storie che durante l’estate conosciamo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati