Addio a Nicoletta, il cane che ha vegliato sul suo padrone per 10 anni

Si è spenta Nicoletta, il cane simbolo della fedeltà di questi animali nei nostri confronti, definita da tutti l'Hachiko italiana

Si è spenta Nicoletta, il cane che era diventato il nuovo simbolo dell’amore che i nostri amici a quattro zampe provano per noi.

Famosa in tutto il nostro paese, Nicoletta era stata soprannominata da tutti l’Hachiko italiana. Già, perché proprio come il famoso cane sul quale hanno anche girato un film, Nicoletta non ha mai voluto abbandonare il suo padrone.

Nicoletta, il cane Hachiko di Ischia

Per 10 lunghissimi anni, la cagnolina è rimasta al suo fianco, anche se l’uomo non c’era più. Per 10 lunghissimi anni Nicoletta è stata lì, a vegliare sul suo migliore amico ormai scomparso.

La storia del cane Nicoletta viene portata alla luce 10 anni fa, poco dopo la morte di Alfred, il suo padrone. Siamo a Ischia, in particolare nella frazione di Panza.

Nicoletta, il cane che aspetta il padrone defunto

 

Nel Gennaio del 2009, Alfred si spegne, lasciando Nicoletta in uno sconforto inimmaginabile. Da quel momento, la cagnolina è rimasta accanto alla tomba del suo migliore amico, senza allontanarsi mai. Per 10 anni.

La storia di Nicoletta fece il giro del web in pochissimo tempo, commuovendo gli utenti di tutto il mondo. A raccontarla furono gli stessi abitanti di Panza che, vedendola ogni giorno dentro a quel cimitero, decisero di adottarla.

Cane Hachiko

Da quel Gennaio del 2009, ogni giorno, qualcuno si preoccupava di portarle da mangiare. Perché tutti sapevano che, affamata o no, Nicoletta da lì non se ne sarebbe mai andata.

Perché il suo padrone non c’era più, ma per lei quello era un modo per dimostrargli ancora il suo affetto. Affetto che solo i nostri amici a quattro zampe sanno dimostrarci.

Con il passare degli anni, purtroppo, le condizioni di salute del cane Nicoletta sono peggiorate. Un tumore, una malattia contro cui ha lottato per molti anni.

Cane che aspetta sulla tomba del padrone

Fino a qualche giorno fa, quando la cagnolina ha dovuto arrendersi. E così si è spenta Nicoletta, il cane di Alfred, diventato poi il cane di tutti i cittadini di Panza.

Chissà, forse adesso Nicoletta ha già potuto riabbracciare il suo migliore amico. Magari adesso sono insieme, in una nuova vita, l’uno insieme all’altro. E, se non ne avete abbastanza di cani simbolo di fedeltà, leggete la storia di Gigio, il cane che ha vegliato per 48 ore sul padrone defunto.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati