Agente di Polizia rischia la vita per salvare un cagnolino

Questo cagnolino è stato salvato dal coraggio e dal buon cuore di un agente di Polizia che ha rischiato la vita per lui

La storia di questo cagnolino si incontra magicamente con quella di un agente di Polizia dal cuore enorme. Un intreccio del destino, e che gli ha permesso di vivere ancora per molto tempo. Senza il poliziotto, forse, non ce l’avrebbe mai fatta.

Tutto è iniziato quando un agente della Polizia di Pinellas Park si è lanciato in mezzo al traffico quando ha visto una vita in pericolo. Il poliziotto non ci ha pensato troppo su, ha visto un cagnolino che aveva bisogno di aiuto ed è corso da lui.

Non tutti avrebbero fatto lo stesso, ma l’agente Joseph Puglia sapeva che doveva aiutare il cagnolino. Era stato appena investito, proprio davanti ai suoi occhi. Chi gli aveva fatto del male era andato via, senza prestargli un minimo di soccorso.

E così, l’agente Puglia, ha fermato l’auto ed è andato in mezzo al traffico per aiutarlo. Il poliziotto ha poi raccontato: “Il mio cuore si è davvero fermato quando l’ho visto, poi fortunatamente ho iniziato sentire il suo respiro“.

Dopo aver messo in salvo il cagnolino, l’uomo si è precipitato al rifugio più vicino per farlo visitare. Il piccolo aveva qualche ferita, ma fortunatamente non rischiava la vita. Era arrivato in tempo dal veterinario e ora non gli restava che guarire!

Quando il povero cucciolo si sarà completamente rimesso, lo aspetta una vita completamente nuova. Infatti, già si sta cercando una casa per sempre per lui. L’agente Joseph Puglia spera che troverà presto una famiglia disposto ad accudirlo.

Questo perché dopo tutto quello che ha passato, dall’abbandono al dolore per non essere stato soccorso, il cagnolino merita soltanto una vita felice. E noi siamo certi che qualcuno si innamorerà di lui e deciderà di adottarlo per sempre. Merita una vita migliore, e sicuramente l’avrà!

LEGGI ANCHE: Angel, la cagnolona spaventata, continuava a fissare il muro

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati