Alle origini delle razze di cane

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani ha evidenziato come in origine le razze di cani fossero un numero molto inferiore a quello odierno e noi ve ne parliamo in quest'articolo

Oggi le razze di cani sono tantissime. Chiunque avrà comprato un cane si sarà dovuto confrontare con tipologie diversissime tra loro. Per grandezza, per caratteristiche del pelo, per carattere e per moltissimi altri aspetti: è tra circa 300 razze che selezioniamo il cucciolo che pensiamo sia più simile a noi. In passato, però, non è sempre stato così.

È la rivista Focus a riportare uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani che ha indagato la storia del Canis Familiaris. Secondo questo gruppo di scienziati il numero di razze di cane in origine era ben diverso da quello attuale. “Per la prima volta abbiamo identificato le varietà progenitrici dei cani attuali. Sono dieci.” Queste le parole di Deborah Lynch, studiosa facente parte del gruppo di ricerca.

È noto che i primi cani che vissero con le popolazioni umane del paleolitico erano sostanzialmente dei lupi addomesticati. L’addomesticamento avvenne in Asia circa 15mila anni fa.

Gli uomini poi cominciarono a incrociare i cani perché fossero sempre più rispondenti alle loro esigenze. Per questo motivo si cominciarono ad avere cani più adatti al riporto, alla caccia, alla punta e molti altri. Questo primo gruppo, nei secoli, è stato ulteriormente selezionato per dare origine alle razze che conosciamo oggi. Il cane da punta, ad esempio è sorto in Mesopotamia attorno ai 4mila anni a.C. ed è il più antico antenato del moderno Levriero Afgano. Malta, poi, fu erra d’origine di carboncini e carlini che derivano da progenitori scelti per il gioco e per la compagnia. Il San Bernardo e il Rottweiler invece provengono dal Tibet e la loro caratteristica primaria era quella di essere particolarmente adatti al lavoro.

Gli studiosi hanno classificato le originarie 10 varietà progenitrici in: cani da punta, da fiuto, da guardia, da compagnia, del nord, da caccia, acquatici, pointer, terriers e da pastore.

E voi? Conoscete l’origine del vostro cane?

Leggi anche:La storia di Rigel, il Terranova che salvò una scialuppa sul Titanic

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati