Anoressia nel cane: come possiamo aiutare Fido?

Si fa fatica a pensare di dover affrontare un caso di anoressia nel cane, soprattutto perché siamo abituati a Fido che mangia costantemente

cane e padrona

Anche se è un evento non molto comune, è possibile notare che il proprio cane smetta di mangiare; ecco quindi cos’è l’anoressia nel cane e come trattarla.

Riuscire a comprendere i malesseri e le necessità del proprio peloso, vi permetteranno di poter trattare eventuali problematicità in tempi brevi e di godere a lungo della sua compagnia.

Anoressia nel cane: come possiamo aiutare Fido?

Cos’è l’anoressia?

L’anoressia nel cane e l’anoressia in generale è una diminuzione o una perdita totale di appetito; è necessario però fare una differenza. L’anoressia non intacca la fame ma l’appetito; ciò significa che l’anoressia è una problematicità guidata dalla mente e non dal fisico, perché il fisico riesce a riconoscere i morsi della fame, anche se l’anoressia ti impedisce di mangiare. Esistono due forme di anoressia:

  • Anoressia
  • Pseudoanoressia

Anoressia nel cane: come possiamo aiutare Fido?In entrambi i casi, tutti i soggetti, che soffrono di questo problema, non riescono a sentire la fame, non vogliono mangiare e non sono fisicamente in grado di ingerire cibo. La volontà di non mangiare può essere un segno che può indicare tuttavia anche un malessere fisico, per questo è necessario non prendere la questione sottogamba e contattare il veterinario che visiterà approfonditamente il vostro cane.

Cause di anoressia e pseudoanoressia

Esistono moltissime cause che potrebbero dare una spiegazione all’anoressia nel cane e alla pseudoanoressia. Il veterinario, per cominciare, vi chiederà di esporre tutti i problemi pregressi del cane, la dieta con cui lo alimentate e vi chiederà quando il cane ha smesso di mangiare. Inoltre effettuerà degli esami fisici molto approfonditi per capire se è presente una problematicità fisica; eseguirà inoltre dei test di laboratorio, come esami del sangue, radiografie al torace e all’addome ed eventualmente esame endoscopico e biopsia.

Per determinare le cause è necessario fare una distinzione tra le cause della pseudoanoressia e le cause dell’anoressia nel cane. Per quanto riguarda le cause di pseudoanoressia è possibile elencare:

  • Gengivite, stomatite o altre infiammazioni alla bocca o alla gola
  • Parodontite in stato avanzato
  • Ascesso dietro l’occhio
  • Dolori alla bocca, durante la masticazione
  • Malattia delle ghiandole salivari
  • Malattia del sistema nervoso
  • Dolori sparsi

Anoressia nel cane: come possiamo aiutare Fido?Per quanto invece riguarda le cause di anoressia nel cane è possibile elencare:

  • Diabete nel cane
  • Malattia renale
  • Stress emotivo causato da un cambiamento nella routine, nell’ambiente
  • Cibo sgradevole
  • Malattia del sistema immunitario
  • Impossibilità di annusare il cibo
  • Esposizione ai veleni
  • Tumori
  • Ulcera intestinale
  • Nausea
  • Caldo eccessivo
  • Effetti collaterali dei farmaci

Queste sono tutte cause che necessitano di essere trattate velocemente, per questo è indispensabile che vi avalliate dell’aiuto del veterinario.

Cosa fare

Il trattamento, per fermare il processo di anoressia nel cane, cambia da causa a causa, perché il veterinario comincerà a trattare i sintomi correlati a questa problematicità. Questi infatti può anche prescrivere un farmaco che possa stimolare l’appetito di Fido. Inoltre sarebbe appropriato provare a seguire i seguenti suggerimenti, per vedere se riuscite a stimolare nuovamente l’appetito del vostro cane:

  • Riscaldate il cibo in scatola prima di servirlo al cane; fate in modo che non sia troppo caldo, per evitare che possa ustionarsi
  • Aggiungete del brodo di pollo, verdure o manzo per migliorare il sapore
  • Cercate di preparare al cane una dieta casalinga, facendo in modo di non mettere sale, pepe e tutte quelle spezie che potrebbero compromettere la salute del peloso

Nel caso in cui questi suggerimenti non dovessero funzionare e il cane dovesse continuare a non mangiare, il veterinario potrebbe inserire un sondino all’interno della narice del cane, che attraversa lo stomaco, per raggiungere infine l’intestino, con lo scopo di nutrire il vostro peloso. In casi particolarmente complicati, infine, l’alimentazione del cane può avvenire per via endovenosa; questa tecnica d’alimentazione è particolarmente complicata e deve essere seguita necessariamente da un esperto.

Anoressia nel cane: come possiamo aiutare Fido?

In definitiva l’anoressia nel cane è un problema che necessita di essere affrontato con estrema urgenza, ma anche con estrema lucidità. È importante comprendere le cause che comportano l’assenza di appetito da parte del vostro cane e, determinare le cause, porterà inevitabilmente e fortunatamente alla risoluzione di tale problema. Per qualsiasi altra informazione, dovete avallarvi del parere del vostro veterinario, che potrà essere più specifico, dopo che questi avrà visitato il vostro amato peloso.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: