Arturito, il cagnolino salvato in extremis che dopo il dolore vuole essere felice

Arturito, il cagnolino salvato in extremis che dopo il dolore e la sofferenza ora vuole essere felice e non smette di sorridere

Cagnolino felice

Si chiama Arturito l’amico a quattro zampe protagonista della storia di oggi ed è un cagnolino salvato in extremis che adesso sta facendo di tutto per essere felice.

A guardare la foto Arturito sembra un cane felice. Sarà perché finalmente ha trovato delle mani amiche a prendersi cura di lui, anche se ancora non ha una famiglia.

Ma dopo aver vissuto tutta la vita da cane randagio, anche il calore di un rifugio può sembrare un paradiso. Ma Arturito merita il paradiso vero, merita una famiglia che sappia fargli conoscere la vera felicità.

Gepostet von Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga am Montag, 31. August 2020

Come avrete capito al storia di oggi è una storia di rinascita, anche se ancora non ha trovato il suo lieto fine.

Arturito è un cagnolino che nella sua vita ha conosciuto solo la sofferenza e la solitudine. I volontari della Humane Malaga lo hanno trovato alcuni giorni fa a vagare tra le strade di Malaga.

Le sue condizioni erano disastrose. Evidentemente deperito e denutrito, la vita da randagio sembrava avere avuto la meglio sul cagnolino.

Per fortuna il salvataggio è avvenuto in tempo e piano piano il piccolo ha iniziato a riprendersi.

Gepostet von Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga am Montag, 31. August 2020

Già dopo pochi giorni al rifugio, Arturito ha iniziato a mostrare tutto il suo carattere felice e giocoso.

Quando lo hanno trovato era spaventato e piangeva. Dopo pochi giorni al rifugio ha iniziato a sorridere e a giocare con tutti.

Adesso per lui manca un ultimo gradino per raggiungere la verità. Adesso Arturito ha bisogno dell’aiuto di qualcuno che finalmente possa fargli conoscere la felicità di una vita in famiglia.

Gepostet von Sociedad Protectora de Animales y Plantas de Málaga am Montag, 31. August 2020

Ha bisogno di una richiesta di adozione, di qualcuno che voglia prendersi cura di lui. Qualcuno che possa regalargli quella vita felice che non ha mai conosciuto.

Proprio come è successo a Oreo, il cagnolino sordo e cieco abbandonato in un modo orribile che oggi è finalmente felice.