Atlas, il cagnolino riportato in canile a poche ore dall’adozione che oggi è finalmente felice (video)

Atlas, il cagnolino cieco che è stato riportato in canile a poche ore dall'adozione e che oggi è finalmente felice (video)

Il protagonista della storia e del video di oggi si chiama Atlas ed è sicuramente un cagnolino con una storia difficile alle spalle.

Una storia che non si è ancora conclusa con il lieto fine che tutti sognano, ma che siamo sicuri presto riuscirà a trovarlo.

Perché la vicenda di questo amico a quattro zampe ci aiuta a capire quanto siano coraggiosi i cani. Quanto, nonostante le ingiustizie subite, trovino sempre la forza di reagire e di non arrendersi.

Beagle che punta

Atlas è il cagnolino che vedete nel video. Un amico a quattro zampe a cui la vita non ha fatto grandissimi regali.

Atlas è infatti nato cieco e in strada, costretto a sopravvivere alla dura vita da randagio senza neanche vedere.

Fortunatamente, le cose per lui sono iniziate a cambiare dopo il salvataggio. I volontari della Vieux Coeurs Battants PA lo hanno trovato in condizioni disperate e sono riusciti a salvarlo.

Beagle che dorme

Curato dai veterinari, Atlas ha iniziato la sua vita in rifugio, in attesa di una richiesta di adozione. Una richiesta di adozione che, vista la sua condizione, non arrivava mai.

Ma lo scorso 30 Maggio tutto sembra cambiare. Una famiglia chiede di lui e nel giro di pochissimo tempo l’adozione è pronta.

Atlas è pronto ad iniziare finalmente la sua vita felice. Purtroppo però niente va come previsto e la vita felice si trasforma in una pura illusione per il nostro amico a quattro zampe.

Beagle che osserva

Il cagnolino viene riportato in rifugio a poche ore dall’adozione e passa in pochissimo tempo dall’emozione di una nuova casa al ritorno al triste rifugio.

La sua storia fa il giro del web. Atlas ha bisogno di trovare una famiglia che lo ami per ciò che è.

Attualmente si trova in una famiglia affidataria. Il cagnolino è felice nella sua nuova casa, ma aspetta una richiesta di adozione definitiva. Una storia molto simile a quella del cane restituito in rifugio perché troppo appiccicoso.

https://www.facebook.com/vieuxcoeursbattants/videos/255025228939577/

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati