Attenzione a prendere con sé un cane smarrito: si devono rispettare delle regole o sono guai

Avete trovato un cane che sembra abbandonato e volete adottarlo? Attenzione, perché con questa decisione potreste andare incontro a un reato ben specifico. Ecco cosa dice la legge

Attenzione a prendere con sé un cane smarrito si devono rispettare delle regole o sono guai

Il randagismo è un fenomeno purtroppo molto attuale in tutta Italia, soprattutto in certi periodi dell’anno. Nonostante le leggi, le pene sempre più certe e una cultura cinofila molto più ampia, alcune persone non si fanno scrupoli ad abbandonare per strada il proprio animale.

Tuttavia trovarne uno vagante e decidere di adottarlo potrebbe causarvi qualche guaio con la legge. Non mettiamo affatto indubbio il buon cuore di coloro che decidono di accogliere nella propria famiglia un animale in difficoltà.

Attenzione a prendere con sé un cane smarrito: si devono rispettare delle regole o sono guai

Piuttosto desideriamo far conoscere a tutti la normativa da tenere in considerazione in questi casi. Fortunatamente non tutti i cani trovati per strada sono abbandonati. Alcuni potrebbero essere fuggiti da casa, oppure durante una passeggiata.

Altri ancora hanno purtroppo l’abitudine di passeggiare indisturbati e in solitaria. Ricordatevi sempre che in questo caso i padroni stanno commettendo un reato punibile con una multa.

Ma cosa si deve fare, quindi, quando si trova un cane da solo per la strada? Ebbene in questo caso è necessario chiamare i vigili o un tecnico Ausl/Asur. Tenete presente che la maggior parte dei tecnici non si presenta sul luogo del ritrovamento se prima il cane non è stato messo in sicurezza.

In quel caso sarà necessario leggere il microchip per risalire alla famiglia del cane che probabilmente lo sta cercando. Vi ricordiamo l’importanza del microchip e anche la sua obbligatorietà.

Prima dell’arrivo dei vigili o dei tecnici potete eventualmente controllare lo stato di salute dell’animale. Un cane magro e sporco potrebbe davvero essere un randagio, mentre uno con collare, pelo pulito e non smagrito è evidente che appartenga a qualcuno.

Attenzione a prendere con sé un cane smarrito: si devono rispettare delle regole o sono guai

Nel caso in cui non riusciate a trovare il proprietario del cane, potreste decidere di adottarlo voi stessi. Ma attenzione, è proprio in questo caso che dovrete seguire una procedure.

La prima cosa da fare è presentare una denuncia di ritrovamento. In caso contrario potreste essere multati e denunciati per appropriazione indebita. Perché davvero da qualche parte, pur avendo commesso irregolarità (mancanza di microchip e mancanza di una denuncia di smarrimento), c’è davvero una famiglia che sta cercando il cane.

Dopo la denuncia di ritrovamento potrete adottare il cane, se, nei 20 giorni successivi, nessuno si è presentato per rivendicarne la proprietà.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora leggi anche: Svelato quanto vive davvero un cane randagio e perché dovresti adottare