Boby, il cagnolino che è rimasto intrappolato in un pozzo per due mesi

Questo povero cagnolino ha passato davvero le pene dell'inferno: è rimasto intrappolato per ben due mesi in un pozzo

La storia di questo cagnolino di nome Boby è davvero iniziata nel peggiore dei modi. Purtroppo, dopo essere caduto, è rimasto intrappolato in un pozzo profondo ben sette metri. Ha passato molto tempo lì giù, ma fortunatamente, adesso sta bene.

Tutto è iniziato quando il cagnolino randagio, mentre giocava e correva in un prato tutto solo, è caduto nel pozzo. Data la profondità di quest’ultimo di ben sette metri, il piccolo non è più riuscito a risalire da solo ed è rimasto intrappolato.

Alcuni bambini però, mentre giocavano, hanno sentito i suoi lamenti. Così si sono messi subito a cercare da dove provenissero. Quando hanno capito che provenivano dal pozzo, si sono avvicinati ad esso con molta cautela.

Boby era disperato. Voleva uscire da lì ma non sapeva come fare. Nemmeno i bimbi sapevano come aiutarlo, così sono andati a cercare aiuto. Purtroppo, neanche la Polizia sapeva come aiutare il cagnolino. Vivevano in un piccolo paesino e non avevano molti mezzi.

Così per settimane i bimbi si sono recati al pozzo per dare da mangiare e da bere al cagnolino. Intanto aspettavano che qualcuno trovasse il modo di salvarlo. Non poteva vivere per sempre in quel modo. Sfortunatamente, nessuno era disposto a calarsi.

Fino a quando un giorno, un poliziotto di nome Jonathan è venuto a conoscenza della storia. Non poteva credere che il piccolo Boby era intrappolato da due mesi e nessuno ancora lo aveva salvato. Così si è recato sul posto per ispezionare la zona.

A quel punto, non gli restava altro che cercare qualche persona disposta ad aiutarlo. Il coraggioso poliziotto, con il solo aiuto di una corda, ha deciso di calarsi nel profondo pozzo per ridare al cagnolino la vita che meritava.

Grazie a lui il piccolo Boby ha avuto una seconda possibilità ed è tornato a correre e a giocare. E non solo, il cagnolino ha anche trovato una famiglia per sempre. Uno di quei bambini ha deciso di adottarlo e dopo aver avuto il permesso dai suoi genitori, lo ha portato a casa. Ora potranno divertirsi insieme e hanno una vita piena d’amore e felicità davanti a loro! Niente poteva andare meglio. Questa storia ha il lieto fine che meritava.

LEGGI ANCHE: Clarissa, la cagnolona abbandonata tutta sola in autostrada

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati