Bonita, il cane che dopo 500 giorni in canile ha trovato la felicità

Oggi vi raccontiamo la storia di Bonita, un cane che dopo molta sofferenza e solitudine può dirsi finalmente felice.

Non dobbiamo essere certo noi a dirvi quanto sia difficile la vita dei nostri amici a quattro zampe all’interno di un canile.

Vivere completamente in solitudine, senza una famiglia, senza nessuno che ti dia amore o affetto.

Cane che corre

E tutta questa sofferenza e solitudine Bonita l’ha vissuta sulla propria pelle. Perché per ben 500 giorni questa bellissima amica a quattro zampe ha vissuto in un canile.

Bonita è un cane di razza Pit Bull che, come detto, ha vissuto per 500 giorni in un canile che si trova vicino alle cascate del Niagara.

Per ben 500 giorni, il Niagara County Spca è stata la sua casa. In questi 500 giorni ha visto moltissime persone entrare ed uscire, sperando ogni volta che fossero lì per lei.

Cane che dorme

Eppure, nessuno si è mai fermata a chiedere di lei. E così le persone entravano ed uscivano dal canile senza mai degnarla di uno sguardo.

Fino a quando non è arrivato Ray Kinz, colui che oggi è il suo nuovo proprietario. L’uomo si è innamorato di Bonita al primo sguardo e ha deciso di adottare quel cane senza pensarci due volte.

Subito dopo l’adozione, Bonita è completamente rinata. La sua trasformazione è anche sotto gli occhi di tutti, dal momento che il suo proprietario ha aperto per lei anche un Account Instagram. Account che, ttra l’altro, ha già più di 4mila follower.

Cane con il proprietario

Bonita si è adattata alla perfezione alla sua nuova vita. I 500 giorni passati in solitudine non hanno scalfito la sua voglia di vivere e di essere felice.

I volontari del suo rifugio si sono detti molto felici della sua adozione anche se, ovviamente, mancherà a tutti. 500 giorni sono davvero tanti e ogni volontario si era affezionato a questa bellissima amica a quattro zampe.

Il Niagara County Spca ha addirittura pubblicato un video in cui si vede Bonita lasciare il rifugio. E che dire, le immagini parlano da sole.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati