Conoscete Boo? Ecco la storia del cane che aveva conquistato i social

Era un dolcissimo Volpino di Pomerania che aveva conquistato il mondo del web per via del suo aspetto da orsacchiotto: ecco la storia di Boo, conosciuto come “il cane più carino del mondo”.

Boo, scomparso nel gennaio 2019, era una vera e propria superstar da più di 17 milioni di follower su Facebook. Il suo è stato uno dei profili social più cliccati di sempre.

L’inizio dell’avventura

L’avventura del piccolo Boo iniziò nel 2006, quando è stato accolto in casa da quella che è diventata la sua amatissima padroncina e amica, Irene Ahn.

boo e buddy

La donna adottò insieme a lui anche il fratello maggiore, di nome Buddy, e i due insieme in poco tempo divennero presto i cani più amati dei social grazie alle foto che Irene Ahn pubblicava.

Una star di Facebook

La dipendente di Facebook con base a San Francisco, visto il grande successo delle foto che condivideva con i suoi amici virtuali, decise presto di aprire una pagina dedicata al piccolo Volpino di Pomerania.

boo

«Mi chiamo Boo. Sono un cane. La vita è bella»: così recitava la descrizione della pagina, che raggiunse il picco di popolarità quando nell’ottobre 2010 la cantante Kesha condivise Boo in un tweet.

Il successo editoriale

Fu allora che Chronicle Books, un editore americano di libri per adulti e bambini con sede a San Francisco, notando che Boo aveva già 5 milioni di follower propose a Irene Ahn di pubblicare un libro illustrato sul suo cane.

boo

Nell’agosto 2011 uscì “Boo: The Life of the World’s Cutest Dog”, ovvero “Boo: la vita del cane più carino del mondo”, scritto da Irene Ahn e pubblicato con lo pseudonimo J. H. Lee.

Il successo del libro fu incredibile tanto da essere pubblicato in dieci lingue e da avere un sequel intitolato “Boo: Little Dog in the Big City”, cioè “Boo: un piccolo cane nella grande città”.

Ma le pubblicazioni non si fermarono qui: uscirono anche un calendario con le foto del piccolo Volpino di Pomerania e vari libri per bambini.

Un successo inarrestabile

Boo in pochi anni è riuscito a raggiungere i cuori di milioni di fan di tutte le età e provenienti da tutto il mondo, un successo travolgente e inaspettato.

Ormai era talmente famoso che la compagnia aerea low cost Virgin America nel 2012 lo scelse come testimonial ufficiale e la sua immagine accompagnava i consigli per i passeggeri che viaggiavano con i propri animali domestici.

La razza di Boo

Come abbiamo già detto, Boo era un Volpino di Pomerania (o Spitz), una razza europea che deve il suo nome alla regione di provenienza, la Pomerania appunto, che era situata tra la Germania e la Polonia.

boo

Si tratta di una razza parecchio antica e sulle sue origini in verità ancora oggi non si conosce moltissimo, se ne conoscono diverse versioni.

La più accreditata ci racconta che il Pomerania discende dagli Spitz tedeschi, sebbene sia di dimensioni molto più piccole, che erano usati come cani da pastore e cani da traino.

Secondo un’altra versione della storia, invece, il Pomerania sarebbe una creazione della regina Vittoria che nel 19esimo secolo avrebbe creato questo particolare incrocio tra uno Spitz tedesco e un Volpino italiano.

boo

Per via delle sue dimensioni così minuscole, il Pomerania rientra nella categoria di cani “toy”, letteralmente “giocattolo”, ed è tra i cani più piccoli del mondo.

Ha un folto e morbidissimo pelo lungo che possiamo trovare in diverse varianti di colore, dal più diffuso rosso fino all’arancione, al nero e al grigio.

Boo era un validissimo rappresentante della sua razza e ne riprendeva in tutto e per tutto il carattere coraggioso, allegro e affettuosissimo, oltre alla spiccata intelligenza.

Un grande lutto nei social

Nel gennaio 2019 il mondo dei social è stato travolto dal triste messaggio di Irene Ahn: «È con grande tristezza che vi annunciamo che Boo si è spento nel sonno, ci ha lasciati per raggiungere il suo migliore amico, Buddy», che era già deceduto nel 2017.

boo e buddy

«Poco dopo la morte di Buddy, Boo ha cominciato a manifestare problemi di cuore. Crediamo che il suo cuore si sia letteralmente spezzato quando Buddy ci ha lasciati. Boo ha provato a farsi forza ed è stato con noi più di un anno ancora. Ma sembra che fosse ormai giunto il suo tempo e sono certo che ritrovarsi in paradiso sia stato per loro il momento più gioioso e felice di sempre».

Così la piccola, grande star canina del web che con la sua allegria e il suo aspetto dolcissimo aveva conquistato i cuori di tutti i suoi fan, ha lasciato questo mondo per raggiungere il fratello maggiore.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati