Brasile, un neonato è stato trovato e salvato grazie a un cagnolino (FOTO)

neonato salvataggio cucciolo

Siamo abituati a sentire ogni giorno notizie di salvataggi di cani randagi da parte delle persone. A volte, però, può succedere che si ribaltino i ruoli, come è accaduto ad un neonato in Brasile, salvato da un piccolo eroe.

Il fatto è avvenuto, per la precisione, nella città di Quilombo, a Santa Catarina. In una zona rurale della città, qualcuno ha crudelmente abbandonato il neonato nei pressi di una fermata del bus.

Brasile, un neonato è stato trovato e salvato grazie a un cagnolino (FOTO)

Immediatamente, in una casa poco distante, qualcuno si è accorto del piccolo ed ha deciso di intervenire.

Si tratta di un cagnolino domestico, di cui non si sa il nome, che si è subito recato sul posto dove si trovava il neonato ed ha iniziato ad abbaiare per chiedere aiuto.

La proprietaria, una donna di 29 anni, appena ha sentito il suo cucciolo abbaiare, si è precipitata anch’essa da lui.

Brasile, un neonato è stato trovato e salvato grazie a un cagnolino (FOTO)

Il neonato aveva ancora il cordone ombelicale e la placenta attaccati, quindi il suo abbandono è stato volontario.

La donna, poi, ha subito chiamato un’ambulanza per portare il piccolo all’ospedale di  São Bernardo, per accertamenti.

Fortunatamente, il neonato era in perfette condizioni di salute. Su chi sia la madre del bambino, però, non si sapeva ancora nulla.

Brasile, un neonato è stato trovato e salvato grazie a un cagnolino (FOTO)

La donna ha riferito che, non appena il suo cagnolino scappò verso la fermata, notò un camion fermo in quel punto da almeno dieci minuti.

Le prove, purtroppo, sono ancora poche per risalire al colpevole, ma l’importante è che il bambino stia bene.

Brasile, un neonato è stato trovato e salvato grazie a un cagnolino (FOTO)

Sul web, la notizia ha fatto in poco tempo il giro dei siti e moltissimi utenti sono rimasti indignati dal tremendo gesto.

Il cagnolino e la sua proprietaria hanno ricevuto molti complimenti per il coraggio dimostrato.

Se non fosse stato per il tempismo e la premura del piccolo eroe, però, il neonato a quest’ora non sarebbe più in vita.